BOLLETTINO

​Virus, a Roma cinque casi: tre dal Bangladesh. Nel Lazio 13 positivi e una vittima

Venerdì 26 Giugno 2020
​​Virus, a Roma cinque casi: tre dal Bangladesh. Nel Lazio 13 positivi e una vittima

La Regione Lazio ha reso noto nel bollettino giornaliero che a Roma e provincia si sono registrati 13 nuovi casi di Covid nelle ultime 24 ore e una vittima. Nella sola città di Roma si sono accertati 5 nuovi contagi (di cui tre casi del Bangladesh). Nelle altre province del Lazio non sono stati registrati nuovi contagi.

Nello specifico nella Asl Roma 2 si registrano due casi di rientro dal Bangladesh con volo da Dacca e per entrambi è stato avviato il contact tracing internazionale e la segnalazione anche al Ministero dei Trasporti per le necessarie verifiche sui controlli all’imbarco. Un terzo caso nella Asl Roma 3 di nazionalità del Bangladesh per il quale è stata avviata l’indagine epidemiologica. Si tratta di un operatore in un locale di ristorazione a Fiumicino. E’ stata disposta la sospensione dell’attività commerciale e la presentazione dei contatti come disposto da ordinanza regionale. Tale documentazione è fondamentale per contattare le persone e richiamarli al test presso il drive-in di Casal Bernocchi.

Nella Asl Roma 6 si sono registrati 5 nuovi casi di cui 3 da Anzio, tutti link scollegati tra loro e di questi un caso proveniente da un rientro da Londra risultata positiva a pre-ospedalizzazione.

LEGGI ANCHE --> Fiumicino, positivo al Covid dipendente di un locale. Appello del sindaco: «Presentatevi per il tampone»

Spiega l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato: «Voglio rivolgere un invito a tutti i ristoratori al rispetto dell’ordinanza che prevede che venga richiesto per ogni tavolo almeno un recapito telefonico, tale disposizione in questa circostanza è fondamentale per il tracciamento dei contatti.  Nella valutazione settimanale del Ministero della Salute il valore RT rimane sopra l’1, era inevitabile poiché occorrono due settimane per vedere gli effetti del contenimento dei focolai. Infine nella Asl Roma 6 si registrano cinque nuovi casi, di cui 3 ad Anzio, tutti con link scollegati tra loro e di questi uno è un caso di una donna proveniente da Londra risultata positiva alla pre-ospedalizzazione. Crescono i guariti che nelle ultime 24h sono stati 58 raggiungendo un totale complessivo di 6.412 e sono quasi otto volte il numero degli attuali positivi», commenta Alessio D’Amato.

Più tamponi per contrastare e combattere il Coronavirus. E’ stato predisposto un piano nazionale di test diagnostici molecolari che consentirà alle regioni italiane di realizzare una campagna diffusa di indagine sulla diffusione dell’epidemia. Un’operazione tanto più importante in vista dell’autunno e dell’ipotesi di una possibile recrudescenza dei casi di infezione.

La strumentazione, che sarà messa a disposizione nelle prossime settimane dal Commissario straordinario per l’emergenza Covid-19, Domenico Arcuri, è un passo avanti per assicurare - anche nel Lazio - la ripartenza in sicurezza delle attività sociali e lavorative e per rafforzare ulteriormente gli interventi già attualmente messi in campo dalla Regione e dalle aziende sanitarie. 

In particolare, la fornitura per la Regione Lazio consiste in 722 mila kit molecolari che consentiranno di effettuare, entro dicembre, 517.800 tamponi in più rispetto a quelli che già sono previsti in Regione.

“Siamo riusciti, anche grazie al contributo e all’impegno delle aziende operanti in Italia – ha commentato il Commissario Domenico Arcuri - a raccogliere una quantità di prodotti che è andata al di là delle nostre aspettative e che ci consentiranno di continuare ad essere uno dei primi Paesi al mondo per quanto riguarda la disponibilità di strumenti diagnostici e di tamponi effettuati per abitante”.

Ultimo aggiornamento: 16:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA