Trattati, Roma blindata, istruzioni per l'uso: ecco cosa accade nel Centro off limits

Giovedì 23 Marzo 2017 di Fabio Rossi
27

Centro storico blindato, con 39 varchi di accesso, stop al transito di auto e pedoni nelle aree del Campidoglio e Quirinale, chiusura di tre stazioni della metro, divieto del trasporto merci e molte linee bus deviate. Circa cinquemila uomini delle forze dell'ordine e dei servizi di sicurezza saranno impegnati a vigilare sulle celebrazioni per i sessant'anni dei Trattati di Roma, in programma sabato, a cui parteciperanno decine di leader dei Paesi dell'Unione europea.


Clicca QUI per scaricare la mappa in alta definizione

Saranno attive cento telecamere in più per acquisire «preventivamente» immagini utili in vista delle manifestazioni. Le chiusure nelle due aree di massima sicurezza - la blue zone e la green zone - scatteranno sabato: dalle 0.30 nell'area del Campidoglio e dalle 7.30 in quella del Quirinale. Il piano andrà avanti fino a «cessate esigenze», con il ritorno alla normalità previsto a partire dal pomeriggio. Non sono state emanate ordinanze di chiusura di scuole e negozi, ma sono tanti gli esercizi commerciali che decideranno di tenere spontaneamente abbassate le serrande.
 

 

LA SICUREZZA
Le operazioni di bonifica dell'area interessata inizieranno domani pomeriggio anche a Palazzo Senatorio, dove i dipendenti dovranno lasciare il lavoro entro le 15.30, e interesseranno anche gli uffici della sindaca Virginia Raggi. Oltre alle cerimonie con i capi di Stato e di Governo sono in programma sei diverse manifestazioni - quattro cortei e tre sit-in, dall'estrema destra all'estrema sinistra - con 25 mila persone complessivamente previste in piazza. A preoccupare le autorità, sul fronte delle proteste è in particolare Eurostop: il corteo - da Porta San Paolo alla Bocca della Verità - è considerato a forte rischio infiltrati. Promossa da sindacati di base, centri sociali e movimenti antagonisti, la manifestazione potrebbe raccogliere 8 mila partecipanti. Rigidi controlli sono stati predisposti a tutti i varchi d'accesso alla città: aeroporti, porti, stazioni, strade e autostrade. Su queste ultime, ai caselli d'ingresso a Roma, saranno ispezionati una cinquantina di pullman provenienti da tutta Italia.

Auto private​
Stop circolazione nella blue zone
Dalle 0.30 della notte tra domani e sabato scatterà l'interdizione al traffico privato nella blue zone del Campidoglio, che comprende via della Consolazione, via di Monte Caprino, via del Teatro Marcello, l'Altare della Patria, piazza Venezia, largo Magnanapoli e parte di via dei Fori Imperiali. Lo stop nella zona verde, quella del Quirinale, scatterà invece a partire dalle 7.30 di sabato: quest'area include via IV Novembre e via Nazionale, piazza della Repubblica e tutta l'area fino a via del Corso, avendo come confine via Barberini e via del Tritone. Tutte le chiusure saranno fino a «cessate esigenze». Vietata da domani sera, per motivi di sicurezza, la sosta dei veicoli (comprese le moto) nella zona del Campidoglio e lungo il percorso che effettuerà nel pomeriggio di sabato il corteo Eurostop, da Porta San Paolo alla Bocca della Verità.

Mezzi pubblici​
Niente fermate bus Limitazioni ai taxi
Sempre sabato verranno sospese le fermate e i capolinea dei mezzi pubblici che si trovano nelle due aree off limits del centro storico. Saranno comunque disponibili le fermate precedenti e successive (per info c'è il sito atac.roma.it). Il capolinea della linea tranviaria 8 sarà spostato alla fermata sita in via Arenula/piazza Cairoli. Le zone blu e verde, oltre ad autobus e tram, saranno chiuse anche ai taxi e alle auto a noleggio con conducente. Chiuse dall'ultima corsa di domani sera, e per tutta la giornata di sabato, anche tre fermate delle linee A e B della metropolitana: Colosseo, Barberini e Spagna. Dalle 8 di domani, fino a cessate esigenze, è stata istituita anche una no fly zone il sorvolo sulle aree interessate dagli eventi sarà interdetto al traffico non commerciale.

Shopping​
In molti negozi giù le serrande
Nessun provvedimento di chiusura è stato emanato per i negozi ubicati nelle due aree di sicurezza, anche se saranno molti i commercianti che sabato terranno spontaneamente abbassate le serrande dei propri esercizi. L'idea della serrata si fa largo sopratutto tra i negozi che affacciano sul percorso del corteo più temuto sul fronte dell'ordine pubblico: quello che, nel pomeriggio, si muoverà da Porta San Paolo alla Bocca della Verità. Ma anche in Centro lo stop al traffico privato (e ai pedoni) sta scoraggiando molti esercenti. Il cuore della Città eterna dunque rischia di restare deserto, con i commercianti che non esitano a definire «assurda» la decisione dei responsabili della pubblica sicurezza di «bloccare e blindare il centro storico».

Pedoni
Campidoglio e Quirinale vietati 

Sabato dalle 0.30 il transito pedonale nell’area Campidoglio (Blue zone) sarà consentito solo agli aventi titolo previa verifica dei presupposti ed effettuazione di controlli di sicurezza. Stessa disposizione, ma a partire dalle 7.30, nell’area Quirinale (Green zone). Potranno in ogni caso accedere residenti, addetti ai lavori, dipendenti delle aziende e delle ditte che hanno sede all’interno di queste zone e chiunque altro abbia titolo a entrare. «Unico accorgimento - sottolinea la Questura - un doveroso controllo di polizia per il quale si chiede la collaborazione dei cittadini». I residenti e gli ospiti alloggiati in strutture alberghiere all’interno delle due zone potranno comunque uscire dalle stesse aree e farvi rientro.

Ztl
Ingressi aperti tutto il giorno

Sarà chiusa di fatto per tutto il giorno, sabato, la Ztl del centro storico, che ricade in gran parte nelle zone di sicurezza blu e verde istituite per le celebrazioni dei Trattati di Roma. I varchi elettronici almomento (l’ultima riunione del tavolo della sicurezza è prevista per questo pomeriggio alle 18) resteranno chiusi nel consueto orario del sabato (14-18),ma le limitazioni alla circolazione dei veicoli privati in centro renderà sostanzialmente superflua l’attività degli occhi elettronici. Dalle ore 0.30 alle 24 di sabato sarà comunque vietato l’accesso di qualunque veicolo adibito al trasporto di merci nella Ztl. Per il rifornimento delle attività commerciali saranno disponibili i varchi di piazza della Repubblica-via Nazionale, via Ferdinando di Savoia-via Principessa Clotilde, via Acciaioli, via Crispi-via Ludovisi. 

Musei
Aree archeologiche e Colosseo chiusi

Per ragioni di sicurezza e per garantire il regolare svolgimento delle celebrazioni, dalle 19 di domani e per tutta la giornata del 25marzo saranno chiusi diversi musei ed aree archeologiche nel Centro della Capitale: Foro romano; foro Palatino; fori Imperiali; foro Traiano;Mercati di Traiano; TeatroMarcello (limitatamente all’accesso di via del Teatro di Marcello); Colosseo; Domus Aurea; Domus Romane; Musei Capitolini; complesso del Vittoriano; Scuderie del Quirinale. All’Anfiteatro Flavio, in particolare, non si svolgeranno le visite serali “La luna sul Colosseo”. Tutti i siti dell’area centrale saranno invece regolarmente aperti e nuovamente visitabili da domenica 26 marzo. 
 

Ultimo aggiornamento: 24 Marzo, 18:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Piumino, t-shirt e calzini bassi, ma i ragazzi non hanno freddo?

di Raffaella Troili