Movida all'Eur, piano tra Questura e locali:
anche i gestori responsabili della sicurezza

Per la cosiddetta "movida invernale" arriva un piano delle forze dell'ordine esposto in un tavolo tecnico,  giovedì mattina presieduto dal Questore Guido Marino, alla presenza del presidente del XI municipio Dario D’Innocenti, dell’Amministratore delegato di EUR S.p.a. Enrico Pazzali e dagli esercenti dei locali della tradizionale movida dell’Eur ( Spazio 900, Room 26, Exe e San Salvador ).

I DOVERI DEI GESTORI - E' stato approvato un regolamento d’uso che disciplina i comportamenti degli avventori dei locali e che prevede,  anche l’esclusione degli stessi nei casi di inosservanza. Gli operatori del settore, anche in base alle circolari Minniti/Gabrielli, provvederanno con proprio personale al mantenimento delle condizioni di “safety” in occasione dell’afflusso, della permanenza e  del deflusso dai locali. Per i momenti di criticità ed emergenza, è stato creato un sistema di collegamento “punto a punto” tra gli operatori di sicurezza interni ai locali e le forze dell’ordine. Gli esercenti dei locali hanno anche assunto un impegno per la raccolta e lo smaltimento del materiale di risulta. Soddisfazione è stata espressa dal Questore Marino e dal presidente del Municipio, che hanno sottolineato il particolare rilievo del momento della condivisione per operazioni di sicurezza riguardanti soprattutto i giovani. La procedura operativa è in atto e sarà in vigore fino al 31 di maggio 2018.

LA RICERCA - E' stata pianificata una ricerca scientifica in partenariato con la “Link Campus University”, insieme a psicologi della Polizia di Stato per capire i fenomeni di devianza giovanile, alla base anche di episodi di violenza, come quelli registrati proprio all’Eur, quest’estate.

LE REGOLE - All'esterno del locale sono presenti addetti alla sicurezza indossanti pettorina ad alta visibilità "ACCOGLIENZA" addestrati per fornire assistenza e garantire l'ordinato afflusso, stazionamento e deflusso all'interno dell'area/locale.All'interno del locale altri addetti in un abbigliamento riconoscibile indossanti la prescritta tessera, forniranno ogni assistenza al fine di consentire una serena fruizione della manifestazione. Ad ogni persona che accede può essere richiesto, da personale addetto all'organizzazione, di esibire il contenuto di zaini borse o altri oggetti o indumenti idonei a contenere possibili insidie. Il rifiuto all'invito comporterà l'attivazione dei competenti servizi di Polizia ovvero, in caso di urgenza, l'immediato allontanamento. Ad ogni persona che accede sarà richiesto il documento di identità, vietando l'entrata ai minori di anni 18, ad esclusione di eventi particolari e specifici.  
Giovedì 30 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 12:00

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP