Renzi su Marino, Fassina: «Parole indecenti». Gasparri: «Sindaco sfiduciato anche dal premier»

Renzi su Marino, Fassina: «Parole indecenti». Gasparri: «Sindaco sfiduciato anche dal premier»
3 Minuti di Lettura
Martedì 16 Giugno 2015, 21:17 - Ultimo aggiornamento: 21:18

Le dichiarazioni del premier Matteo Renzi rivolte al sindaco di Roma Ignazio Marino hanno suscitato parecchie reazioni dal mondo della politica, si a livello nazionale che locale.

Fassina: «Parole di Renzi indecenti». «Ho trovato le parole di Renzi sul sindaco di Roma Marino indecenti». Lo dice a Radio Popolare Stefano Fassina, esponente della minoranza del Pd. «Questa mattina ho incontrato 2800 lavoratori della Roma multiservizi che a causa dell'incertezza sul comune di Roma, hanno il loro futuro lavorativo appeso ad un filo -spiega Fassina-. Il presidente del Consiglio che fa battute sul sindaco della Capitale aggrava la condizione di incertezza, rende tutto drammaticamente più complicato, dovrebbe avere il senso di responsabilità di assumere una scelta, lasciare Roma appesa, vuol dire lasciare una città di tre milioni di abitanti in una condizione di sbandamento».

Gasparri: «Marino sfiduciato, ora commissariamento». «Ma che sta a fare ancora Marino in Campidoglio quando ormai è chiaro che anche Renzi lo ha scaricato? Lo scioglimento per infiltrazione mafiosa del comune di Roma è inevitabile stando alla sola lettura dei giornali». Lo dichiara il senatore di Fi Maurizio Gasparri. «È evidente che le dimissioni sarebbero la via più dignitosa, ma in ogni caso non bastano. Serve un lungo commissariamento per garantire una vera depurazione della politica e di tutti gli apparati amministrativi della Capitale dopo anni di connivenza con il malaffare. Serve un tempo adeguato a questa operazione di pulizia», conclude Gasparri.

Storace: «Renzi ha messo i chiodi sulla bara di Marino». «Con le ultime dichiarazioni su Marino e la sua Giunta, mi pare chiaro che il premier Renzi stia finendo di mettere gli ultimi chiodi sulla bara del Sindaco e di questa Amministrazione».Lo afferma Francesco Storace, vicepresidente del Consiglio regionale del Lazio e segretario nazionale de La Destra, commentando le affermazioni rese da Renzi a Porta a Porta.

Ghera: «Renzi "serenizza" Marino, noi lavoriamo per mandarlo via». «Caro sindaco il countdown stavolta lo hanno messo a te e le frecciate del presidente del Consiglio suonano come un 'te ne devi anna». Fdi-An ha dimostrato in questi due anni di essere l'unica vera forza di opposizione in Campidoglio, con le nostre denunce e i nostri accessi agli atti abbiamo sbugiardato Marino, sul concorsone, sui mega stipendi ai consulenti a chiamata diretta, sul capo segreteria con laurea falsa, sullo scandalo profughi e rifugiati presso i centri d'accoglienza. Mentre Renzi 'serenizzà Marino, segno che le elezioni sono vicine, come Fdi-An continueremo a lavorare per mandarlo a casa. Proseguiremo la raccolta di firme per le dimissioni dei consiglieri e nei prossimi giorni saremo presenti con un presidio in Campidoglio per cacciare il peggior sindaco che Roma abbia mai avuto«. È quanto dichiara in una nota Fabrizio Ghera, capogruppo di Fdi-An in Campidoglio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA