Rieti, vaccinazioni, tutto pronto all’ex Bosi

Il rendering
3 Minuti di Lettura
Lunedì 8 Febbraio 2021, 00:10

RIETI - Si parte questa mattina. Dalle 10,30 - minuto più, minuto meno - inizierà la campagna di vaccinazione per gli over 80 della provincia. E avrà inizio nella struttura dell’ex Bosi, trasformata a tempo di record in centro vaccinale - uno dei più grandi della regione - grazie all’impegno congiunto di Fondazione Varrone e Asl. 
Il ritmo della campagna vaccinale per gli over 80 sarà scandito da 96 dosi al giorno, forse oggi ci si fermerà prima. Tanti sono i vaccini che, in questa fase della campagna vaccinale, in base alle forniture e alle esigenze delle varie Asl, la Regione ha stabilito per la provincia. La struttura dell’ex Bosi sarà operativa tutti i giorni dal martedì alla domenica, dalle 8 alle 20. L’edificio, affidato in comodato d’uso gratuito dalla Fondazione all’Asl, ospita dieci box ambulatoriali e due grandi sale d’attesa, pre e post vaccinazione, dove gli anziani pazienti avranno accesso seguendo percorsi specifici che garantiscono l’accoglienza e l’osservazione diretta per i 30 minuti successivi alla somministrazione del vaccino. In ogni turno di lavoro saranno impiegate 20 persone tra infermieri, medici, operatori socio sanitari e amministrativi. 

Il centro si estende su 540 metri quadrati coperti, più i parcheggi. All’esterno, la Provincia ha sistemato la strada d’accesso e le aree circostanti bonificando un’ampia area di proprietà dell’Ente, rimasta inutilizzata da anni. Il lunedì - gtranne oggi - saranno invece operativi i punti di Magliano (dalle 11 alle 13.30) e Poggio Mirteto (dalle 11 alle 14.30) dove la campagna vaccinale potrebbe ampliarsi anche con la somministrazione di dosi a farmacisti e forze dell’ordine.

Le altre postazioni
Come detto, saranno novantasei le dosi che verranno somministrate dal martedì alla domenica nel centro di Rieti e il lunedì si articoleranno in 54 dosi a Poggio Mirteto e 42 a Magliano Sabina. Questo sarà l’andamento della campagna over 80 che, secondo la Asl, dovrebbe completarsi entro il mese di aprile.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA