Rieti Sport Festival, Antonello Riva
scalda la piazza: «Che ricordi
qui, ora bravo Cattani». Poi
la sfida col questore ai liberi

Venerdì 14 Giugno 2019 di Mattia Esposito
Stefano Meloccaro, Antonio Mannoni e Antonello Riva (Foto Esposito)
RIETI - «Il capitano della mia città», cantavano così i tifosi di Rieti negli anni d'oro della Sebastiani, gli anni, tra gli altri, di Antonello Riva, per tutti "Nembo Kid". Il suo è un marchio indelebile non solo a Rieti, ma anche e soprattutto nel basket italiano. Proprio Riva è stato uno degli ospiti in questa giornata del Rieti Sport Festival. Ovviamente per lui non una premiazione sul palco, ma sul campo da basket allestito in piazza Vittorio Emanuele, il suo habitat naturale.

«Tantissimi i ricordi belli che mi legano a questa città, quella cavalcata dalla serie B alla serie A, il calore della gente e quell'abbraccio con mio figlio dopo la promozione. Ricorderò per sempre quel pullman ed il bagno di folla ad attenderci in piazza dopo la conquista della serie A». 

Dalle sfide contro Montegranaro ai complimenti alla Zeus Npc del presidente Cattani: «La società sta lavorando molto bene per mantenere una categoria importante, so che quest'anno ci sono stati problemi legati agli infortuni ma nonostante tutto ottima stagione».

Alla fine simpatica sfida ai tiri liberi contro il questore, Antonio Mannoni, ovviamente vinta da Antonello Riva con un buon 3 su 5. Tanti gli applausi per lui, indimenticato idolo del basket reatino.  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Chiamare il 112 svedese e scoprire che è peggio di quello di Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma