La missione a Ryad del governo italiano e il giallo dei Rolex

La missione a Ryad del governo italiano e il giallo dei Rolex
1 Minuto di Lettura
Secondo il quotidiano “Il Fatto” durante la visita del governo italiano in Arabia Saudita (l'8 e 9 novembre scorsi) sarebbe scoppiata una lite notturna fra alcuni funzionari italiani per la suddivisione dei doni personali offerti dai sauditi, fra i quali orologi Rolex.

I doni, a causa dell’alterco, sarebbero stati sequestrati dalla scorta del presidente del Consiglio Matteo Renzi. Il quotidiano riporta anche una nota governativa secondo la quale: «I doni sono nelle disponibilità di Palazzo Chigi». In base a una norma voluta dal governo Monti i funzionari pubblici italiani non possono accettare regali superiori ai 150 euro.

 
Sabato 9 Gennaio 2016, 12:25 - Ultimo aggiornamento: 11 Gennaio, 10:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA