Usa, 17enne costruisce un tunnel di sabbia in spiaggia: la struttura gli crolla addosso e lo uccide

Domenica 12 Giugno 2016 di Federica Macagnone
3
Usa, 17enne costruisce un tunnel di sabbia in spiaggia: la struttura gli crolla addosso e lo uccide

Mentre la sua “opera” prendeva forma, Travor Brown, un 17enne di Broken Arrow, in Oklahoma, la osservava orgoglioso. Non avrebbe mai potuto immaginare che quel tunnel di sabbia costruito sulla spiaggia durante una vacanza si sarebbe trasformato nella sua tomba.

 
Il ragazzo stava trascorrendo alcuni giorni in Florida con alcuni amici quando, sulla spiaggia di St. Andrews State Park, ha deciso di costruire un enorme tunnel lungo sei metri e ampio 2. Stava ancora scavando all'interno della cavità quando, improvvisamente, la struttura gli è franata addosso. A dare l'allarme sono stati alcuni bagnanti che avevano ammirato Travor impegnato nelle operazioni e poi non lo avevano più visto riemergere dal tunnel: è stato quando si sono avvicinati che hanno visti i piedi del ragazzo sporgere da cumuli di sabbia.

Alcune persone hanno tentato di scavare, ma a ogni mossa il cunicolo franava sul ragazzo. Una volta riusciti a far riemergere Travor da sotto la sabbia, due ragazze gli hanno effettuato un massaggio cardiaco e successivamente un'ambulanza lo ha trasportato in ospedale in condizioni disperate. I medici lo hanno tenuto per due giorni attaccato ai macchinari che lo tenevano in vita: poi la famiglia, che nel frattempo era arrivata in Florida, ha deciso di staccare la spina. Adesso i genitori del ragazzo sono pronti per riportare il figlio in Oklahoma: l'ultimo viaggio Travor lo farà verso casa.

 

Ultimo aggiornamento: 14 Giugno, 13:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA