Strage in Bangladesh, Mattarella interrompe visita in America Latina: «Un orrore senza confini»

Strage in Bangladesh, Mattarella interrompe visita in America Latina: «Un orrore senza confini»
1 Minuto di Lettura
Sabato 2 Luglio 2016, 19:04

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in seguito ai gravi fatti accaduti in Bangladesh, ha deciso di interrompere la sua visita in America Latina, più in particolare le tappe in Uruguay e Argentina. Il capo dello Stato è arrivato ieri sera in Messico, dove limiterà strettamente gli incontri istituzionali e poi rientrerà a Roma «per partecipare al lutto della nazione e rendere omaggio alle vittime». Lo ha reso noto il consigliere per la stampa, Giovanni Grasso.

«È veramente una sensazione di orrore senza confini. Una barbarie che riguarda tutto il mondo», ha detto Mattarella a Città del Messico, «Proprio perchè è una barbarie senza confini occorre una risposta comune». Questa volta si tratta «davvero di un prezzo molto alto per l'Italia», è la strage di italiani più pesante dopo quella di Nassiriya, ha sottolineato ancora il presidente,
«Tutta l'Italia si stringe intorno ai familiari delle vittime di Dacca, con grande solidarietà. Per esprimere questo dolore ho deciso di rientrare a Roma per rendere omaggio alle salme».

© RIPRODUZIONE RISERVATA