Narcos, ucciso in Messico assistente alla produzione della serie di Netflix

Sabato 16 Settembre 2017
2
Un assistente di produzione di Netflix che stava individuando siti per la nuova stagione della serie Narcos è stato ucciso in Messico. Carlos Munoz Portal, 37 anni, è stato assassinato in un'area poco abitata nel centro del paese dove da qualche giorno stava verificando le location e scattando fotografie appunto per la serie Netflix.

Il corpo crivellato di colpi è stato trovato in una strada del comune di Temascalapa (nello stato del Messico) dentro il bagagliaio della sua macchina, hanno precisato i media. «Visto che la zona è poco abitata per ora non abbiamo testimoni», ha precisato il portavoce della procura locale, Claudio Barrera: forse, ha aggiunto, i responsabili dell' omicidio «hanno pensato che stesse raccogliendo informazioni sulla zona e hanno seguito la sua auto». Munoz lavorava da una decina d'anni nell'industria cinematografica, tra l'altro in diversi film. 
Ultimo aggiornamento: 18 Settembre, 14:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La Roma di Max Pezzali: questa città è difficile, ma ci vivrei

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma