Grenfell Tower, iniziata l'inchiesta con oltre 300 “partecipanti”. Gli ex inquilini ancora senza casa

Giovedì 14 Settembre 2017

La verità sulla Grenfell Tower di Londra appesa all'inchiesta pubblica che ha preso il via oggi. Il 14 luglio nel grattaciello in fiamme sono morte almeno 80 persone, fra cui gli italiani Gloria Trevisan e Marco Gottardi, e per far luce sull'accaduto in 300 hanno fatto richiesta per lo status di partecipanti, che consente loro di avere accesso alle prove raccolte e suggerire domande. Il giudice ha tuttavia escluso l'ammissione di residenti della torre nella commissione di consiglieri della sua inchiesta.. A presiedere l'inchiesta è il giudice in pensione Martin Moore-Bick, nominato dalla premier. I lavori si sono aperti formalmente con un minuto di silenzio in ricordo delle vittime a cui ha fatto seguito una lunga dichiarazione di fronte a familiari delle vittime ed ex inquilini. Molti di loro hanno seguito l'apertura dei lavori in diretta video dalla Notting Hill Methodist Church.
 

 

Il giudice ha sollecitato chiunque sia in possesso di informazioni sull'incendio «a fare il possibile» per conservare il materiale e informarne l'inchiesta. Più di 300 persone hanno fatto richiesta per lo status di partecipanti, Un primo rapporto degli inquirenti è previsto per Pasqua. Le ricostruzioni a ora spiegano che l'incendio si è propagato con gran velocità a partire dal freezer di un frigo di un appartamento. Sotto accusa finora è stato il Kensington and Chelsea Council, da cui si è dimesso da tempo il presidente, Nick Paget-Brown, e i pannelli della facciata sostituiti di recente, non adeguati e diversi rispetto a quelli previsti dai progettisti, scelti dal Council per risparmiare 300mila sterline. Solo tre dei 196 ex inquilini della Grenfell rimasti per strada hanno ricevuto un nuovo alloggio definitivo dal Council. Quattro di loro si stanno trasferendo in questo periodo e tutti gli altri vivono in albergo. 

Ultimo aggiornamento: 19:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, sul tram 8 l'incontro con l'assassino

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma