Prima bandiere e fiori freschi, ora solo un garofano di plastica sulla tomba di Bettino Craxi

Lunedì 18 Agosto 2014
3
Prima bandiere e fiori freschi, ora solo un garofano di plastica sulla tomba di Bettino Craxi

Molti se la ricordano sovrastata da una bandiera italiana, coperta di garofani rossi, lettere e messaggi.

Così appariva la tomba di Bettino Craxi ad Hammamet i giorni subito successivi alla scomparsa del politico socialista.

Ora, su quella lapide bianca orientata verso l'Italia, come segnala su Twitter la giornalista Rita Pinci, giace solo un piccolo garofano rosso di plastica.

Eppure, almeno fino a pochi anni fa, la tomba di Craxi, che si trova in un piccolo cimitero cristiano a ridosso di quello musulmano, era sempre ben curata, addobbata con i messaggi delle persone che si recano in visita e fiori sempre freschi. A prendersene cura era Kamel, il giardiniere di Villa Craxi.

Al di là del simbolismo che se ne potrebbe trarre, la decisione di mettere un garofano di plastica sarà stata presa per risprmiare tempo o in un'ottica di spending review?

Ultimo aggiornamento: 24 Agosto, 17:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA