Scandali e zero riforme: i Borboni di Spagna sono la dinastia reale meno amata d'Europa

Venerdì 18 Maggio 2018 di L.F.

BARCELLONA Gli scandali degli ultimi anni di Regno di Juan Carlos I e la questione catalana hanno dato il colpo di grazia. Così a oltre 40 anni dalla morte del dittatore Francisco Franco, che aveva nominato suo successore il futuro re Juan Carlos ripristinando la monarchia, la corona dei Borbone è la meno popolare d'Europa. Non solo nelle parti tradizionalmente più repubblicane del Paese e più duramente represse dalla dittatura dopo la Guerra Civile del 1936-39, come la Catalogna oggi indipendentista, ma anche fra i più giovani la monarchia spagnola solleva sempre meno entusiasmo. Secondo il sondaggio Ipsos Global Advisor pubblicato da ElDiario.es il 37% degli spagnoli ritiene che abolire la monarchia sarebbe un bene per il paese contro il 24% che pensa il contrario. E il 52% vorrebbe decidere per referendum se restare con i Borbone o tornare alla Repubblica, come quella soffocata nel sangue da Franco.

DIVISIONI
Il cambiamento di inquilino nel 2014 sul trono di Madrid, dopo che negli ultimi anni di regno di Juan Carlos I gli scandali avevano fatto traballare la Corona e cadere a picco la popolarità della Famiglia Reale, non sembra avere assicurato del tutto il futuro del sistema costituzionale ereditato dal franchismo. Il sondaggio indica una «frattura generazionale» secondo il direttore di Ispos Spagna Vicente Castellanos.
I più giovani «reclamano il diritto di decidere indipendentemente dall'ideologia politica»: il 63% degli spagnoli fra i 25 e i 34 anni vogliono votare per decidere se mantenere sul trono l'attuale re Felipe VI. Non solo gli elettori di Podemos sono per il referendum ma anche uno su 4 di quelli del Pp del premier Mariano Rajoy. Il confronto con le altre monarchie europee è impietoso: il sondaggio realizzato intervistando 20mila persone in 28 paesi indica che l'85% dei britannici invece è per la monarchia. Ma il record mondiale di popolarità va alla famiglia imperiale giapponese, con il 95%.

In Catalogna, dove gli indipendentisti spesso parlando di Felipe VI dicono el Borbon, dalla proclamazione fallita della Repubblica il 27 ottobre e dal duro discorso anti catalano del re, il livello di popolarità della monarchia è ai minimi. Il neo-President catalano l'indipendentista Quim Torra, che vuole una repubblica non solo per la Catalogna ma anche per la Spagna, oggi ha assunto ufficialmente l'incarico. Ha giurato fedeltà al popolo della Catalogna. Ma non al Borbon. Naturalmente facendo infuriare i leader dei partiti unionisti spagnoli.

  Ultimo aggiornamento: 20 Maggio, 23:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Chiamare il 112 svedese e scoprire che è peggio di quello di Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma