Vongole veraci pericolose per la salute: allerta in tutta Italia, potrebbero essere contaminate

Lunedì 12 Dicembre 2016 di Luisa Mosello
7
Allerta per le vongole veraci a rischio contaminazione

Cenone di Natale a rischio quest'anno. Soprattutto per chi pensava di portare a tavola un bel piatto di linguine allo scoglio e che invece dovrà rinunciare al pezzo forte, ovvero alle vongole. Per quelle veraci è stata appena  diramata in tutta Italia un'allerta massima perchè potrebbero  contenere il pericoloso batterio Escherichia Coli "oltre i limiti di legge". L’allarme che riguarda l'intero territorio nazionale, da nord a sud, è stato lanciato dal RASFF, il sistema di allerta europeo rapido per la sicurezza alimentare. Non più dunque solo pochi campioni di prodotti come i mitili di Goro ritirati poco tempo fa dai supermercati Conad. Ora il rischio si estende a macchia d'olio e sembrerbbe riguardare gran parte delle vongole veraci fresche vendute sul mercato italiano. Che di nome (scientifico) fanno Ruditapes Decussatus sono le più pregiate, e si riconoscono perchè hanno una forma allungata e molti cerchi sulla conchiglia. Sono sia di mare che di allevamento.
 

 

Il Rasff ha già inviato un documento sugli alimenti a rischio per il ritiro dei prodotti potenzialmente pericolosi per la salute pubblica. E lo sono davvero se contengono questo batterio molto insidioso presente in acque inquinate da feci che può essere una bomba per l'apparato digerente e provocare nausea, forti crampi addominali, diarrea, vomito.
L’allerta in questione è del 9 dicembre rif. 2016.1725, non si conoscono i lotti coinvolti anche perchè riguardano non solo la Grande distribuzione ma pescherie e mercati. Quello che è certo è che il ritiro è stato già avviato in tutta Italia. L'invito da parte del Sistema di allerta invita tutti a prestare la massima attenzione e a non consumare questo tipo vongo senza prima sottoporla al controllo dal Servizio igiene degli alimenti e nutrizione della Asl locale.

Nella serata di martedì 13 dicembre arriva però la precisazione del ministero, che in una nota afferma che il 'sistema di allerta rapido europeo per la sicurezza alimentare ha invitato a prestare la massima attenzione a non consumare questo tipo di vongole senza prima sottoporle al servizio igiene degli alimenti e nutrizione della Asl competente'". In una nota il ministero precisa che "l'allerta 2016.1725, citata dai social, si riferisce a una specifica non conformità (superamento dei limiti di E. Coli) rilevata in una singola area marina di produzione di molluschi, nel corso dei controlli ufficiali effettuati routinariamente dalle Asl. Il prodotto non conforme, peraltro, è già stato oggetto di ritiro dal mercato, misura a tutela della salute dei consumatori".

Ultimo aggiornamento: 15 Dicembre, 18:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Tutti in fila per la macchina mangia-plastica (che però è rotta)

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma