Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Trattativa Stato-Mafia, Riina accetta di rispondere in aula

Trattativa Stato-Mafia, Riina accetta di rispondere in aula
1 Minuto di Lettura
Lunedì 30 Gennaio 2017, 16:32 - Ultimo aggiornamento: 31 Gennaio, 14:22
La sorpresa è arrivata a udienza chiusa, quando la corte stava per lasciare l'aula. È stato allora che il boss Totò Riina ha fatto sapere attraverso il suo legale, l'avvocato Giovanni Anania, che risponderà alle domande di pm e avvocati nel processo sulla trattativa Stato-mafia. Un colpo di scena che le parti non si aspettavano - sarebbe la prima volta che il padrino corleonese si sottopone all'esame - che difficilmente porterà, però, a novità sostanziali per il dibattimento che cerca di far luce sul presunto patto tra i boss e pezzi delle istituzioni.
© RIPRODUZIONE RISERVATA