Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Va a trovare la suocera in ospedale e tenta di ucciderla: la badante lo scopre e lo fa arrestare

Va a trovare la suocera in ospedale e tenta di ucciderla: la badante lo scopre e lo fa arrestare
1 Minuto di Lettura
Sabato 28 Luglio 2018, 09:22 - Ultimo aggiornamento: 29 Luglio, 19:14

E' andato a trovare la suocera di 83 anni in ospedale e poi ha cercato di ucciderla. I Carabinieri di Chioggia (Venezia) hanno dato esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip del Tribunale di Venezia a carico di un 56enne di Codevigo indiziato del reato di tento omicidio ai danni della suocera 83enne.

L'uomo secondo le indagini dei Carabinieri, il 13 luglio, si era recato a fare visita all'anziana che si trovava da alcuni giorni ricoverata presso l'ospedale civile di Chioggia. La donna era ricoverata in una stanza con un'altra paziente assistita da una badante, la quale si era allontanata momentaneamente dalla stanza approfittando di un momento in cui la propria assistita si era addormentata. Quindi facendo ritorno, dopo pochi minuti, la badante ha notare come l'indagato teneva in mano un telo cerato con il quale stava coprendo il naso e la bocca della suocera, la quale compiva dei movimenti con la testa nel tentativo di liberarsi da quella costrizione.

La badante ha fatto scattare l'allarme mentre l'uomo ha cercato di giustificarsi che quanto aveva fatto era una sorta di tecnica innovativa, risultata senza fondamento, per assistere la suocera. L'arrestato è stato tradotto presso la casa circondariale di Venezia a disposizione dell'Autorità Giudiziaria. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA