Svastica sulla scuola di Anna Frank a Pesaro. Il sindaco: «Ignoranti e delinquenti»

Domenica 19 Novembre 2017
La foto postata da Matteo Ricci su Facebook

PESARO - «Vietato introdurre ebrei». «Make war not love». E tante svastiche. Così si è presentata questa mattina la scuola Anna Frank di Pesaro. Uno sfregio che ha suscitato sdegno di cui si è fatto portavoce il sindaco Matteo Ricci. «Ignoranti e delinquenti - ha scritto sul suo profilo facebook -. Siete contro la storia e l’umanità. Faremo denuncia contro ignoti e ripuliremo subito. Non vanno sottovalutati certi comportamenti di pericolosa intolleranza e nuovo estremismo. Continueremo il lavoro sulla memoria nelle scuole affinché i valori di libertà e uguaglianza siano per sempre. #wepesaro».

Immediata la solidarietà del segretario nazionale del Pd Matteo Renzi su Facebook. «Siamo tutti insieme a fianco del sindaco Matteo Ricci, della sua comunità, dei nostri fratelli ebrei. Questo gesto contro la scuola elementare Anna Frank ha un nome tecnico: si chiama schifo. E noi combatteremo lo schifo senza tregua a Pesaro come ovunque, tutti insieme»»


«Un gesto vigliacco che la città di Pesaro condanna con forza, riaffermando i valori della memoria. La scuola è la prima frontiera contro l’antisemitismo e la xenofobia. Giusto l’intervento del sindaco Matteo Ricci». Così la senatrice del Pd Camilla Fabbri su Twitter. Le scritte sono state subito rimosse. Sull'episodio indagano i carabinieri di Pesaro.

Ultimo aggiornamento: 20 Novembre, 14:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il percorso ad ostacoli dei turisti della Capitale

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma