Migranti, in 130 sbarcano con barche a vela in Sicilia e in Calabria: altri 116 salvi sulla Aquarius

I militari della Guardia costiera hanno intercettato nella notte, a Portopalo di Capo Passero, nel Siracusano, una barca a vela con a bordo 61 migranti. Altri due migranti sono stati rintracciati dai carabinieri nel centro abitato. Le persone a bordo della barca, tutti uomini, hanno dichiarato di essere pakistani. Insieme ai militari della Guardia costiera hanno partecipato alle operazioni di recupero anche gli uomini dell'unità navale della Guardia di finanza di Pozzallo. I migranti, che hanno raccontato di aver pagato 5 mila euro per la traversata, sono stati trasferiti ad Augusta mentre la barca a vela è stata ormeggiata al Porto Fossa, a Marzamemi. All'appello mancherebbero due persone, gli scafisti.

Circa altri settanta migranti sono invece sbarcati stamattina sulla spiaggia di Capo Bruzzano, nel territorio di Africo, in provincia di Reggio Calabria. Erano a bordo di una barca a vela battente bandiera turca che si è arenata. I migranti sono di nazionalità curda irachena e afghana, tra loro ci sono 12 minori e venti donne. L'imbarcazione è stata sequestrata e condotta nel porto di Roccella Ionica. Sul posto sono intervenuti i carabinieri Compagnia di Bianco e i poliziotti del Commissariato di Bovalino.

La nave Aquarius ha infine salvato altri 116 migranti davanti alle coste libiche. Lo annuncia, in un tweet, Medici Senza Frontiere specificando che le persone salvate, uomini, donne e bambini, erano a bordo di un barcone di legno sovraffollato. Tra loro anche 67 minori non accompagnati provenienti soprattutto da Somalia ed Eritrea. «Il soccorso - si legge nel tweet - è avvenuto in acque internazionali, a 24 miglia nautiche dalla costa libica, a nord di Abu Kammash». «Abbiamo informato il Centro di Coordinamento Congiunto di Soccorso (JRCC) libico e tutte le altre autorità marittime competenti - spiega l'Ong dell'Aquarius Sos Mediterranee -. Con in totale 141 persone salvate ora a bordo, Aquarius rimarrà in zona ricerca e soccorso attenta a ogni altra eventuale imbarcazione in difficoltà».
Venerdì 10 Agosto 2018 - Ultimo aggiornamento: 11-08-2018 23:03

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 59 commenti presenti
2018-08-11 19:05:35
altri trogloditi ad accattonare, taccheggiare, molestare la gente e "pretendere diritti" che ovviamente pagheranno i contribuenti oltre al degrado e all'insicurezza
2018-08-11 18:37:16
Pakistan, Turchia, Kurdistan iracheno, Afghanistan, Somalia, Eritrea. Questo solo per citare i Paesi di provenienza dei migranti sbarcati oggi da noi. Mi chiedo quanto dovremo aspettare per veder arrivare i primi messicani. Con Trump stanno incontrando qualche difficoltà, pare, mentre qui da noi, a parte la distanza e qualche dichiarazione bombastica del nostro ministro dell'Interno, vige sempre l'"avanti c'è posto". O mondo inquieto e rio, o continenti bellicosi e iniqui, rallegratevi! La pace e il futuro migliore ora hanno un nome, ITALIA! Il Bel Paese dove il sì suona apre le porte a tutti!
2018-08-11 18:06:11
Com'è facile sbarcare. Mi chiedo se fossero terroristi, trafficanti di armi e droga o contrabbandieri di qualsiasi altro genere. Questa è la sicurezza delle nostre coste? e del territorio Italiano? chi dobbiamo ringraziare?.
2018-08-11 18:45:50
dopo la grande abbuffata di propaganda in campagna elettorale i destrofalliti ( non dimenticate mai novembre 2011 ) continuano a far sbarcate facce scure - il padano : tutte chiacchiere e distintivo !!!!!!
2018-08-11 20:40:46
carlo pisacane 18.45.50 guardi che da quando c'è questo Governo, gli sbarchi, se non dovesse saperlo, sono diminuiti dell'87% circa, quindi di cosa sta parlando, visto che chi Governa lo fa solo da poco piu' di due mesi ? Tirimme nnanze le direbbe quel grande ....!
59
  • 317
QUICKMAP