Scozia, per i medici è "mal di testa per paura della scuola", Emma muore a 17 anni di cancro al cervello Foto

Domenica 5 Febbraio 2017
6
Emma Simth
I medici sbagliano la diagnosi e Emma muore a 17 anni per un cancro a cervello. La sintomatologia che presentava Emma Sim quando si è recata dai dottori all'età di 15 anni era simile a una normale sindrome adolescenziale, così il suo caso fu archiviato come tale, ma successive analisi mostrarono che, in realtà, aveva un cancro al cervello.

L'adolescente originaria di Peterhead, nell' Aberdeenshire, come riporta il Sun, aveva problemi alla vista e soffriva di continui mal di testa. Inizialmente le fu detto che erano disturbi normali per la sua età, ma successive analisi più approfondite mostrarono una massa nel suo cervello. Emma fu operata e gran parte del tumore fu rimosso, ma non tutto, e il cancro lentamente si è rimpossessato del suo corpo fino ad ucciderla.





«Non abbiamo mai sentito Emma lamentarsi», ricordano i genitori. Il cancro da cui fu colpita la ragazza era di una forma molto rara e aggressiva, per questo oltre all'operazione si sottopose a 12 cicli di chemioterapia e radioterapia. «Non esiste dolore peggiore di veder morire i propri figli», ha detto la madre.

I genitori oggi vogliono sensibilizzare l'opinione pubblica sulla malattia che ha ucciso la figlia: spesso si tende a pensare che in giovane età certe malattie siano da escludersi, ma purtorppo non è così e una diagnosi più tempestiva avrebbe forse potuto salvare Emma.


Ultimo aggiornamento: 7 Febbraio, 08:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

A Roma l'invasione dei tik tokers: ecco chi sono i nuovi idoli degli under 18

di Veronica Cursi