Imperia, morì durante l'arresto: due carabinieri a processo

Imperia, morì durante l'arresto: due carabinieri a processo
1 Minuto di Lettura
Mercoledì 21 Febbraio 2018, 23:25 - Ultimo aggiornamento: 22 Febbraio, 15:09

Sono finiti sotto processo per omicidio colposo, per il decesso di Bohli Kaies, tunisino di 26 anni, morto dopo essere stato arrestato. Questa mattina, si è aperto il dibattimento a carico di due carabinieri, Fabio Ventura, 35 anni, e Gianluca Palumbo, 40 anni. I militari erano in servizio alla Stazione di Santo Stefano al mare. La vicenda risale al giugno del 2013. Secondo l'accusa, Kaies sarebbe stato bloccato a terra con eccessiva violenza fino a impedirgli di respirare.

Il ventiseienne era stato fermato nel parcheggio di un supermercato, dove era stato visto spacciare. Il tunisino aveva opposto resistenza e aveva cercato di scappare, aggredendo a calci, pugni e morsi i militari. Dopo l'arresto, era morto in ospedale. Nel marzo del 2015, il gup Massimiliano Botti aveva disposto il non luogo a procedere per i due militari, mentre un terzo era stato prosciolto. Il pm Roberto Cavallone aveva poi presentato ricorso. Nel novembre scorso, la Suprema Corte ha accolto l'istanza limitatamente ai militari Ventura e Palumbo. Il processo entrerà nel vivo a partire dal 20 giugno, quando saranno ascoltati 11 dei 16 testi del pm.

© RIPRODUZIONE RISERVATA