Scontri Milano, web furioso contro black bloc. Fedez: «E' uno scempio»

Scontri Milano, web furioso contro black bloc. Fedez: «E' uno scempio»
3 Minuti di Lettura
Venerdì 1 Maggio 2015, 17:26 - Ultimo aggiornamento: 2 Maggio, 08:38

«Quello che sta succedendo a Milano trascende qualsiasi giustificazione. Ieri era protesta legittima oggi è scempio. MAI esaltato la violenza!» ha twittato Fedez commentando le devastazioni dei black bloc al corteo di Milano. «Ed è palese che la manifestazione di ieri e le violenze che stanno avvenendo in queste ore non sono minimamente paragonabili e accomunabili» ha scritto in un tweet successivo il rapper, che ieri sempre su Twitter si era schierato a favore dei #NoExpo, scrivendo: «I danni dei #NoExpo sono poca cosa in confronto alle infiltrazioni mafiose e le speculazioni economiche di Expo. Indignati a giorni alterni!». Una posizione che aveva scatenato le reazioni della rete, a partire da quella del leader della Lega Matteo Salvini.

«Fedez - scriveva Salvini - difende quelli che oggi hanno danneggiato e imbrattato strade, vetrine, palazzi e negozi? Paga i danni di tasca tua, fenomeno!». E il rapper aveva replicato: «Falso, difendo le motivazioni non giustifico l'azione in sè. Ma Quanto vi piace strumentalizzare? Vi faccio così paura?». Fedez aveva anche postato una lista degli edifici imbrattati fornita da un #NoExpo, che non

appartengono a privati cittadini e che sono «atti di protesta e non di vandalismo». C'è tanta rabbia contro i black bloc e tanta delusione per la piega presa dal corteo tra la gente comune, che si sfoga su Twitter commentando gli scontri alla May Day di milano. «Rispetto chi protesta e manifesta. Non chi prende a martellate le città incappucciato. Delinquenti» commenta Stefano Sedazzari. «Manifestare per il lavoro distruggendo il lavoro di altri, bruciando le auto di chi non c'entra nulla #MayDay» gli fa eco Luigi Brindisi. «I giovani democratici #noexpo2015 stanno democraticamente sfasciando tutto» ironizza corteamericana. «Quello che sta succedendo a Milano non è protesta è pura inciviltà! Fate schifo» inveisce contro i black bloc Betta Parmegiani. «Mi sfugge il nesso con il diritto di manifestare» aggiunge Giovanni Polito.

Pochissimi i commenti a favore dei manifestanti violenti: «Nelle strade tutta la rabbia dei giovani senza lavoro presi in giro dal governo e dalle menzogne dei politici» scrive Marina Zetay. La maggior parte degli utenti la pensa come Ràs al Ghul: «Non sono l'Italia che protesta così. Di Genova ne abbiamo avuta una. Isolateli». E c'è anche chi come Omarfux crede che «In questi casi la polizia dovrebbe poter usare ogni mezzo possibile».