Anna Falchi: «Con Salvini farei un calendario sexy. Di Maio? Uno sbarbatello»

Sabato 9 Giugno 2018
3
Anna Falchi: «Con Salvini farei un calendario. Di Maio? Uno sbarbatello»

Anna Falchi e il fidanzato Andrea Ruggeri, deputato di Forza Italia, per la prima volta insieme in un programma, a Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, hanno raccontato la loro lunga relazione e molti aspetti inediti della loro vita privata.
 

 

“Anche se sono sette anni che stiamo insieme, è la prima volta che partecipiamo in coppia ad un programma”, ha esordito la showgirl di origine finlandese. Tra voi due c'è stato subito un colpo di fulmine o prima di fidanzarvi avete atteso di conoscervi meglio? “Siamo stati 'amici' per nove mesi, io in quel periodo ero incinta e Andrea era fidanzato. Galeotto e' stato suo cugino, Federico Vespa, con cui lavoravo in radio”. Federico Vespa, figlio di Bruno, è il cugino di Andrea. “Si. Federico ci ha presentato una sera e....” Vivete nella stessa casa? “Non conviviamo ma le nostre case sono ad appena 50 metri l'una dall'altra”. Come vi chiamate in privato? “Invece che amore ci chiamiamo 'more'”. Ruggeri ha aggiunto: “suo figlio mi chiama 'bradipo', perché dice che è lento...” E' vero che Anna è, come dire, molto attenta alla pulizia casalinga? “Molto attenta? Per la pulizia della casa è malata, disturbata, bisognerà chiamare la 'neuro' prima o poi. E' una che accende l'aspirapolvere alle 7.30 del mattino e spalanca le finestre anche a gennaio...”. La Falchi, a Rai Radio1, ha confermato: “si, è vero, so di essere una rompiscatole. Meno male che non conviviamo, perché lui in casa è un disastro”.

Ospite da noi aveva detto a Matteo Salvini, collegato in diretta, che per lui era disposto a fare un calendario sexy. “Confermo, a me piace Salvini. Farei un calendario con lui, con un po' di foglie, non con un nudo integrale”. E' vero che lei ha sempre apprezzato politicamente Matteo Renzi? “Si, mi è sempre piaciuto molto da quel punto di vista. Ma lui mi ha sempre snobbata”. E Di Maio come le pare, fisicamente? “Non incarna il mio genere d'uomo, è troppo ragazzino, troppo sbarbatello, giovane”. Non le piacciono i toy boy? “E' una parola desueta, come gli sugar daddy, gli uomini che stanno colle ragazze più giovani. Un po' come Berlusconi”, ha scherzato la Falchi con il suo fidanzato, deputato berlusconiano.  Lei è una delle donne più belle d'Italia: c'è mai stato un politico che ci ha provato? “Si qualche mano lunga c'è stata. Un ministro - ha detto la Falchi a Un Giorno da Pecora -, di centrosinistra, sposato. Era durante una cena, quasi istituzionale, con la classica mano morta. Io misi le gambe da una parte, per fargli capire che non mi interessava...”

Chiudiamo l'intervista con la domanda delle domande: quando vi sposerete? “Io – ha spiegato l'attrice – sto divorziando, dobbiamo aspettare questo. C'è un motivo per cui stiamo aspettando”. Quale? “C'è una persona – ha precisato Ruggeri – che ha difficoltà a mettere una firma. E non è Anna...”

Ultimo aggiornamento: 12:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Noi, viaggiatori compulsivi con destinazione “ovunque

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma