MODERNA

Vaccino Moderna, Anzaldi (commissione Vigilanza Rai): «Tg1 non dà notizia, perché pagare disinformazione?»

Martedì 17 Novembre 2020
2
Vaccino Moderna, Anzaldi (commissione Vigilanza Rai): «Tg1 non dà notizia, perché pagare disinformazione?»

La prima agenzia di stampa ha battuto la notizia alle 13.02 del 16 novembre. «Il vaccino Moderna efficace a 94,5%: test su 30mila pazienti Usa». Un "crocettato", che in gergo giornalistico indica la segnalazione di una ultim'ora di rilievo. Ma della notizia nel Tg1 delle 13.30 nessuna traccia: informazione "bucata", non data. Almeno stando alla commissione di Vigilanza Rai che, attraverso il deputato Michele Anzaldi, segretario della commissione, chiede chiarezza.

 

 

«Il Tg1 delle 13.30 di ieri ha completamente bucato la notizia del nuovo vaccino di Moderna efficace al 94,5%: annuncio totalmente ignorato, mentre alla stessa ora il Tg La7 ne dava notizia addirittura nei titoli. Perché pagare il canone alla Rai se dà una tale disinformazione?», scrive su twitter il deputato di Italia Viva.

Anzaldi stigmatizza la mancanza del servizio pubblico sottolineando invece come il contemporaneo telegiornale desse spazio all'annuncio nel rullo delle notizie di primo piano.

Video

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA