MATTEO SALVINI

Salvini ridicolizza la Sardina su Facebook, è bufera. Ascani: «Bullismo contro un ragazzo dislessico»

Giovedì 16 Gennaio 2020
6
​Salvini ridicolizza la Sardina su Facebook, è bufera. Ascani: «Bullismo contro un ragazzo dislessico»

Fa discutere la messa alla berlina su Facebook, da parte di Matteo Salvini, di un ragazzo che parla dal palco delle Sardine, riunitesi ieri a San Pietro in Casale (Bologna). «Contestatori un po' impacciati a Bologna», scrive il leader della Lega pubblicando il video del giovane. E infierisce: «Guardate la carica e la grinta che avevano pesciolini e sinistri. Se pensano di fermarci così... abbiamo già vinto!». Il ragazzo in questione, però, non è impacciato, bensì dislessico. «Salvini bullo social», attacca la vice ministra dell'Istruzione Anna Ascani.

«Salvini non perde occasione per fare il bullo sui social - scrive Ascani su Fb - Senza rispetto per niente e nessuno, dalla sua 'bestiale' pagina partono continuamente veri e propri attacchi, anche personali. Donne, uomini, ragazzi, persino minorenni: nessuno viene risparmiato dalla sua macchina del fango digitale. Ieri ha persino ingiustamente ridicolizzato un ragazzo dislessico sul palco delle Sardine».
 


«Attraverso una vergognosa manipolazione - prosegue Ascani - ha messo insieme in un video le incertezze di Sergio Echamanov, 21 anni, che, poco abituato a parlare in pubblico, aveva qualche esitazione. Cosa che peraltro può succedere a tutti. Ma per Salvini e il suo staff incarognito l'occasione è ghiotta. E così il video, frammentato e privato dei passaggi migliori e trascinanti, viene dato in pasto ai seguaci della sua pagina, con commenti irripetibili e battute miserabili. Un uso squadrista dei social che deve finire. E sono contenta che Sergio abbia deciso di querelare Salvini». «Personalmente approfitto per fargli i complimenti. Condivido in pieno la sua frase: 'i libri sono l'unico modo per renderci liberi'. La condivido perché è una grande verità. E Salvini proprio della verità, e dei libri che rendono liberi, ha paura», conclude nel post la viceministra.

Attacca anche la vicesegretaria di Più Europa, Costanza Hermanin: «Salvini non è un capitano coraggioso. Non è proprio un capitano. Mettere alla berlina sui social network un ragazzo con dislessia è piuttosto un gesto da codardi. Solidarietà all'esponente delle Sardine, vittima di cyberbullismo, e a tutte le persone con dislessia, che il leader della Lega non si vergogna di disprezzare pubblicamente». 

«Le tante chiamate che mi state facendo mi ricordano che esiste un Italia diversa da quella di Salvini. Grazie di cuore, siete la ragione per cui continuo a lottare e ad andare #avanti», ha scritto il ragazzo sulla sua pagina Facebook.

Ultimo aggiornamento: 16:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani