Salvini a Milano, dilagano le balconiadi: pioggia di striscioni contro il ministro

Venerdì 17 Maggio 2019 di Mario Ajello
Sabato 18 maggio il comizio di Matteo Salvini in piazza Duomo. E intanto in tutta la città di Milano è cominciata la gara olimpica  - le Balconiadi? - tra chi appende al balcone lo striscione più irriverente verso il  capo leghista. Esempi: "Salvini odia, Milano ama», «Solo ponti niente muri», «I nostri balconi più alti dei tuoi muri», «Meno Lega, più legami», «Dissenso e libertà e io rimango qua». Chi vincerà la gara? Altri concorrenti stanno partecipando così dalle loro finestre, terrazze e terrazzini, con scritte che si ripetono da un capo all'altro della città: «Senza confini mai con Salvini»,  «Prima le persone», o l'ironico «Preferisco Roger Waters», ma anche  un «Ridateci gli alpini, tenetevi Salvini».

Le Balconiadi si svolgono anche all'estero. Lo striscione appeso  a Barcellona dice  «vieni fino a Spagna per toglierlo?». E in Germania («da Brembate a Berlino rimani solo un burino») e a Parigi («me li mandi anche a Parigi i pompieri?»). E via così. Con tanto d citazioni bibliche: «Gesù ha detto: ama il tuo prossimo». Salvini, che è un tipo spiritoso, se non s'offende troppo - e ride sugli striscioni invece di farne un dramma - potrebbe vincere proprio lui le Balconiadi. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Che cosa fa litigare i negozianti e i padroni dei cani

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma