Beppe Grillo stanco della politica pensa al ritorno in tv

Martedì 24 Novembre 2020 di Mario Ajello
9
Beppe Grillo stanco della politica pensa al ritorno in tv

La politica lo ha stancato. Di M5S vuole saperne il meno possibile. Di Conte si fida e le uniche volte che viene interpellato a proposito del governo, Beppe Grillo dice: «Non rompete le scatole a “Giuseppi”, fa quel che può e nessun altro al suo posto avrebbe fatto meglio».

Questo è insomma il momento giusto per Grillo, che comunque è strapieno di problemi personali a causa del processo a carica del figlio Ciro per stupro, per tornare allo spettacolo e discostarsi definitivamente dalla politica. Il suo manager infatti annuncia: «Un ritorno di Beppe Grillo in tivvù? Non lo smentisco». Aggiunge però: «Ma è assolutamente prematuro parlarne». A parlare così è l’impresario Aldo Marangoni. E precisa: «Sicuramente Beppe sta riflettendo su possibili scenari futuri ma più di questo non posso dire».

I nuovi progetti saranno solo per la televisione? «Si parla anche di tivvù. Siamo in una fase di ragionamento generale. Stiamo riflettendo sui prossimi impegni». Quel che è certo è che Grillo, scherzando un po’ ma mica tanto, da tempo dice agli amici: «Devo tornare sul palco perché ho bisogno di soldi». La assoluta assenza di Grillo agli Stati Generali del movimento stellato è del resto stato interpretata da tutti come una sorta di addio alla sua creatura politica. In più c’è il fatto che i rapporti di Beppe con Davide Casaleggio non sono minimamente paragonabili a quelli che egli aveva con Gianroberto. E a questo va aggiunto che, a parte per Di Maio, Beppe non sembra avere grande considerazione per gli attuali dirigenti M5S. Ora il suo problema è quello, in vista del ritorno in teatro, di trovare nuova ispirazione comica. La politica lo ha arrugginito, ma lui assicura agli amici: «Le idee per un nuovo show non mi mancano. Si tratta metterle bene insieme, e vediamo che si può fare».

Ultimo aggiornamento: 18:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA