Justin Timberlake si scusa con Britney Spears e Janet Jackson quasi vent'anni dopo: misogenia e sessismo

Justin Timberlake si scusa con Britney Spears e Janet Jackson quasi vent'anni dopo: misogenia e sessismo
2 Minuti di Lettura
Sabato 13 Febbraio 2021, 21:43

A volte le scuse arrivano con molto ritardo. In seguito ad accuse contro Justin Timberlake, per episodi di mancanza di rispetto e di sessismo nei confronti della sua ex Britney Spears e l'episodio di "capo di abbigliamento difettoso" che causò l'esposizione del seno di Janet Jackson durante il Super Bowl del 2004, il cantante ha deciso di scusarsi con entrambi le pop star con un post su Instagram.

«Sono profondamente dispiaciuto per le volte nella mia vita in cui le mie azioni hanno contribuito al problema. Capisco di aver fatto male e di essermi avvantaggiato di un sistema che perdona la misoginia e il razzismo».
Timberlake ha specificamente nominato la Spears e la Jackson: «Voglio scusarmi con loro individualmente perché voglio bene e rispetto queste donne e so di aver sbagliato».

Justin e Britney sono stati assieme quando erano teen-ager e all'epoca lui aveva detto pubblicamente di esserci andato a letto e che lei lo tradiva, affermazioni riecheggiate nel video del 2002 "Cry Me a River". Il comportamento del cantante è riemerso in questi giorni nel documentario del New York Times "Framing Britney Spears" distribuito in streaming su Hulu.

«Ho sbagliato», ha detto il cantante, ex boyfriend della pop star e protagonista al Super Bowl del 2004 di un clamoroso episodio di «malfunzionamento del costume» che lasciò la Jackson a seno nudo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA