DONALD TRUMP

Sanzioni di Trump all'Iran, Teheran: «Chiusa definitivamente la via diplomatica»

Martedì 25 Giugno 2019

Le nuove sanzioni americane contro l'Iran, che prendono di mira anche la guida suprema, l'Ayatollah Ali Khamenei e il ministro degli Esteri Javad Zarif, chiudono definitivamente la porta alla diplomazia. Lo ha scritto su twitter il portavoce del ministero degli Esteri Abbas Mousavi, all'indomani della decisione di Washington di imporre ulteriori misure restrittive contro Teheran. «Le inutili sanzioni americane contro la guida suprema ed il comandante della diplomazia iraniana - ha denunciato il portavoce - rappresentano la chiusura definitiva del canale diplomatico. L'amministrazione disperata di Trump distrugge i meccanismi internazionali in vigore per preservare la pace e la sicurezza mondiali».

LEGGI ANCHE...> Trump impone nuove sanzioni all'Iran: firmato l'ordine esecutivo

Usa, cyber offensiva contro lanciamissili iraniani

E di rimando Trump rincara la dose. «Non ho bisogno dell'approvazione del Congresso» per un attacco all' Iran. Ne è convinto il presidente Trump che, in un'intervista a The Hill, sha piega: «Mi piace l'idea di avere il Congresso a fianco» ma non serve la sua autorizzazione a procedere in caso di attacco. Un via libera che invece secondo la speaker della Camera, Nancy Pelosi, è necessario. «Sono in disaccordo», dice secco Trump.
Trump parlerà di Siria e Iran anche con il suo omologo russo Vladimir Putin al G20, in programma il 27 e 28 giugno a Osaka in Giappone. 

 Gli Stati Uniti devono fermare la «loro guerra economica e il terrorismo contro il popolo iraniano». Si è espresso così l'ambasciatore iraniano all'Onu, Majid Takht-e Ravanchi, che ha contestato le nuove sanzioni americane contro la Repubblica Islamica. «La decisione degli Stati Uniti - ha detto nelle ultime ore in dichiarazioni riportate dai media iraniani - è un altro segnale di come l'America non abbia alcun rispetto per il diritto internazionale». «Non possiamo accettare intimidazioni o minacce da nessuno - ha aggiunto da New York, dove si è tenuta la riunione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite sull' Iran - Come possiamo avviare una qualsiasi forma di dialogo con chi ha come priorità imporre ulteriori sanzioni contro l'Iran?». 

 

Ultimo aggiornamento: 10:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

L’incubo di vivere per 34 ore sulla barella al pronto soccorso

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma