Il pedofilo seriale Richard Huckle ucciso a coltellate in carcere: violentò 200 bambini

Lunedì 14 Ottobre 2019
5
Il pedofilo seriale Richard Huckle ucciso a coltellate in carcere: violentò 200 bambini

È stato ucciso a coltellate uno dei più spietati pedofili dell'Inghilterra in un carcere britannico dello Yorkshire. Richard Huckle, 33 anni, era stato condannato nel 2016 a 22 ergastoli. Lo riferisce la Bbc. Huckle era stato indagato inizialmente dalla polizia australiana e poi al rientro in patria dagli investigatori britannici, e riconosciuto colpevole di almeno 71 stupri e abusi commessi su numerosi bambini di età compresa fra pochi mesi e 12 anni commessi in Malaysia, il Paese in cui l'orco aveva vissuto per diverso tempo nascosto dietro le vesti d'insegnante e missionario protestante.

Leggi anche Sesso in cambio di bei voti: scandalo nelle università africane

Leggi anche Stuprato dal prete nel confessionale a 9 anni, risarcito con un milione di dollari

 
L'ex insegnante e fotografo di inglese Richard Huckle aveva con sé un una sorta di libro dove annotava tutte le sue imprese di violenza, vantandosi sul dark web dei suoi orribili crimini sessuali contro i bambini malesi di appena sei mesi. Huckle, che stava scontando 22 anni di carcere, è stato trovato morto nella sua cella all'HMP Full Sutton, vicino a Pocklington nell'East Yorkshire. Soprannominato il "pedofilo dell'anno sabbatico", il 33enne di Ashford, nel Kent, è stato incarcerato nel giugno 2016 dopo aver ammesso 71 violenze sessuali contro minori di 12 anni. Huckle aveva portato avanti una sorta di campagna dello stupro, come la definiva lui stesso, per più di nove anni. Era detenuto a Full Sutton, il carcere di massima sicurezza dove sono imprigionati alcuni dei criminali più pericolosi del paese, con una capacità di quasi 560 detenuti. 

Huckle aveva anche provato a far soldi vendendo sul web le immagini delle sue orribili violenze. Di fede battista, si era presentatao come filantropo e insegnante di inglese in India, usando il suo ruolo e la sua religione per adescare le sue vittime. Al momento dell'arresto stava compilando un manuale del “perfetto pedofilo nel quale descriveva dettagliattamente come fosse riuscito ad abusare di ventitre bambini delle comunità cristiane povere a Kuala Lumpur. Hunckle ha fatto il suo primo viaggio in Malesia in un anno sabbatico a 19 anni e ha continuato a stare affianco dei bambini di quelle zone come rispettabile insegnante di inglese e filantropo cristiano. 
 


Gli agenti avevano sequestrato il laptop crittografato di Huckle, scoprendo oltre 20.000 immagini e video, ed altri file impossibili da decifrare. La polizia ha trovato anche il manuale di Huckle chiamato Pedophiles And Poverty: Child Lover Guide e un "libro mastro dei pedopunti" in cui si assegnava dei voti per l'abuso di 191 ragazze e ragazzi. Nei post online, Huckle si vantava: «I bambini impoveriti sono sicuramente molto più facili da sedurre rispetto ai bambini occidentali della classe media»

 

Ultimo aggiornamento: 15 Ottobre, 14:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Lozzi e il derby dei Casamonica, da Virginia solo una passerella

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma