Ragazzina si impicca dopo aver chiamato Childline: «Tradita dall'operatore, ha allertato la polizia»

Giovedì 17 Ottobre 2019
Ragazzina si impicca dopo aver chiamato Childline: «Tradita dall'operatore, ha allertato la polizia»

Una studentessa di 16 anni è stata trovata impiccata dopo aver detto a sua madre che era stata tradita da Childline (un servizio di consulenza per bambini e giovani fino ai loro 19 anni in Inghilterra, fornito da NSPCC) che, preoccupata della situazione dell'adolescente, aveva avvertito la polizia. La 16enne Jesse Walker aveva contattato Childline tramite un servizio di chat web per parlare delle sue fantasie suicide che stava avendo. L'operatore Childline aveva pochissime informazioni: solo che l'adolescente si chiamava Jesse e che abitava nella cittadina balneare di Scarborough, nello Yorkshire del nord. Ma dopo che Jesse ha interrotto la conversazione, l'operatore di Childline era così preoccupato che ha deciso di contattare la National Crime Agency, chiedendo loro di rintracciare l'indirizzo IP del suo computer.

Leggi anche Roma, 13enne suicida: sparite le chat dei bulli. Si indaga su un altro caso
Leggi anche Pistoia, studentessa si suicida: indagini per istigazione
 

La polizia del North Yorkshire si è presentata a casa della ragazza all'1.30, accolti dalla madre sbalordita che pensava che la figlia stesse dormendo. Una volta verificato che la giovane non fosse in pericolo di vita, l'agente di polizia ha abbandonato l'abitazione ed ha poi così descritto la vicenda: «La signora Walker sapeva che Jesse era stata su Internet la sera prima, ma le era comunque sembrato che stesse bene». Childline aveva anche inviato una trascrizione della conversazione con Jesse a un operatore socio sanitario che Jesse stava vedendo. Quando l'adolescente ha scoperto che Childline aveva condiviso i suoi dettagli con la polizia, s'è sentita violata. Sua madre Heather ha detto durante l'udienza: «Jess era così arrabbiata...Ha detto di essersi sentita tradita da Childline. Ha detto che era stanca e che sarebbe tornata a dormire. Ma quella mattina non è andata al college. Poi abbiamo trovato il corpo e il mondo c'è crollato addosso»

 

Ultimo aggiornamento: 18 Ottobre, 07:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, sul tram 8 l'incontro con l'assassino

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma