Partorisce un bimbo, ma è in stato vegetativo da 10 anni. «È stata violentata in ospedale»

Venerdì 4 Gennaio 2019
Partorisce un bimbo, ma è in stato vegetativo da 10 anni. «Violentata in ospedale»

Un'indagine per abuso sessuale è stata avviata dopo che una donna, in uno stato vegetativo permanente da 10 anni, ha dato alla luce un bambino nella struttura sanitaria di Phoenix dove era ricoverata e dove sarebbe stata violentata alcuni mesi prima. Nessuno, dicono nella struttura, si era accorto che fosse incinta.

Il personale di Hacienda HealthCare a Phoenix, in Arizona, ha prestato assistenza 24 ore su 24 alla paziente che è in stato vegetatito a causa di annegamento avvenuto dieci anni fa. Fonti vicine alla struttura sanitaria hanno detto che «il bambino è nato il 29 dicembre e sta bene». Un'altra fonte ha aggiunto che «nessuno dello staff sapeva che era incinta fino a quando non ha praticamente dato alla luce il bimbo». Il personale ha sentito la donna gemere prima di dare alla luce il bambino. 

Ora, come nuova prassi, è stato stabilito che se il personale maschile deve entrare nella stanza di una paziente donna ricoverata deve essere accompagnato da un'infermiera in modo che ogni pratica o tipo di assistenza sia condotta da due operatori. L'Hacienda è in attività da oltre 50 anni e dichiara di «godere di un'ottima reputazione fornendo un'assistenza specializzata di alta qualità per i nostri pazienti». «In qualità di fornitore di assistenza sanitaria, non possiamo commentare nulla sui pazienti a causa delle leggi sulla privacy federali e statali. Inoltre, non possiamo commentare eventuali indagini in corso. Possiamo dire che la salute e la sicurezza dei nostri pazienti sono la priorità numero uno e che collaboriamo sempre, su richiesta di qualsiasi agenzia, in modo aperto e trasparente».

Ultimo aggiornamento: 5 Gennaio, 21:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Iscrizione a scuola, la regola aurea per decidere senza discutere

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma