Covid Spagna, quasi 200 morti: è allarme, cifra giornaliera che non si registrava da mesi

Covid Spagna, quasi 200 morti: è allarme, cifra giornaliera che non si registrava da mesi
3 Minuti di Lettura
Martedì 31 Agosto 2021, 21:10 - Ultimo aggiornamento: 2 Settembre, 09:45

​Covid, in Spagna oggi registrati quasi 200 morti: è sale l'allarme, perché una cifra giornaliera così elevata non si registrava da mesi. Sono 194, per la precisione, le morti di persone contagiate dal Covid notificate oggi in Spagna. Lo si apprende dall'ultimo aggiornamento sulla pandemia del Ministero della Sanità.

No vax e no green pass, stazioni blindate per le manifestazioni di protesta. Pugno duro del Viminale: «Sarà tolleranza zero»

Covid Italia, bollettino oggi 31 agosto: 5.498 nuovi casi (1.091 in Sicilia) e 75 morti. Tasso di positività all'1,8%

Ondata estiva di contagi

Si tratta di decessi avvenuti nei giorni scorsi e notificati oggi dopo essere stati certificati. Una cifra che mette ancora in luce l'impatto dell'ondata estiva di contagi da coronavirus, ora in fase calante, ma che ha colpito oltre un milione di persone in poco più di due mesi e messo alla prova i sistemi sanitari di diverse regioni spagnole, nonostante le alte percentuali di vaccinazione nel Paese iberico ne abbiano contenuto i danni.

Gli indicatori sull'evoluzione della pandemia

Gli altri indicatori sull'evoluzione della pandemia migliorano: ora l'incidenza su 14 giorni registrata ogni 100.000 abitanti è di 233 casi, mentre ieri era di 242. Scendono anche il tasso di positività, passato dal 9,43% al 9,06% e gli indici di occupazione di posti letto in ospedale da parte di pazienti Covid: nei reparti ordinari è passato dal 6,07% al 5,80%, nelle terapie intensive dal 18,04% al 17,39%. Le persone che hanno completato il ciclo di vaccinazione contro il Covid sono quasi 33 milioni, ovvero il 69,5% della popolazione complessiva della Spagna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA