CORONAVIRUS

Festa San Patrizio ai tempi del Coronavirus: appuntamenti tutto il giorno sui social

Martedì 17 Marzo 2020 di Francesca Spanò
Festa San Patrizio ai tempi del Coronavirus: appuntamenti tutto il giorno sui social


Dall’Irlanda al resto del mondo San Patrizio non si tocca e i festeggiamenti, ormai condivisi in buona parte d’Europa e anche oltre, non si fermano. Diventano anzi “alternativi” a causa della cancellazione della parata decisa dal governo locale su raccomandazione del Servizio di Sanità Pubblica, per l’emergenza Coronavirus. Lo stop è arrivato nei giorni scorsi proprio per il mega evento di Dublino, che attira ogni anno milioni di residenti e turisti, e per gli incontri connessi. L’appuntamento però è solo spostato al salotto di casa e l’invito è rivolto a tutti: chiunque vorrà non perdere l’occasione di postare video e foto a tema sui social, sarà il benvenuto.  

La parata virtuale

Come in un grande abbraccio che supera difficoltà e distanza, gli irlandesi hanno deciso di organizzare una “parata” in casa, condividendo ogni momento sui Instagram, Twitter e Facebook. Gli hashtag ufficiali sono #StPatricksDayTogether e #virtualparade2020. Un intero giorno per non arrendersi e continuare comunque la propria vita di sempre, anche se in modo differente. Un’iniziativa che in qualche modo ricorda i “balconi” italiani, con gli appuntamenti quotidiani per ballare, applaudire ai nostri medici o semplicemente per sentirsi vicini seppure a distanza in questo momento difficile.  

Lo spirito della festa coinvolge tutti

Annullare i festeggiamenti in onore del suo patrono, è stata una scelta sofferta per l’Irlanda, ma inevitabile. Lo stesso governo lo aveva confermato già diverse ore fa, dopo una decisione presa su consiglio del National Public Health Emergency Team. La nota riferiva che “A causa della natura unica e della portata della festa di San Patrizio, che coinvolge un numero enorme di viaggiatori locali e internazionali, e della continua progressione della trasmissione in alcuni paesi europei del coronavirus, insieme all’emergere di un modesto numero di casi di trasmissione locale in Irlanda, il Governo ha deciso che le parate di San Patrizio, inclusa la parata di Dublino, non si svolgeranno”. Ogni anno sono almeno mezzo milione coloro che si riversano sulle strade di Dublino il 17 marzo, senza contare gli eventi nel resto del mondo da New York a Londra. 

Come festeggiare San Patrizio oggi?

Gli irlandesi stavano preparando da mesi, costumi, accessori e strumenti musicali. E se per i carri allegorici non ci sarà altro spazio che il garage, per il resto ci pensa il web a fare da cassa di risonanza e alla sfilata “da casa" può partecipare chiunque. Basta, infatti, vestirsi a tema o semplicemente indossare uno dei classici portafortuna della festa di San Patrizio per prendere parte a questo allegro flashmob. Sorrisi, brindisi e il colore verde a farla da padrone. Ma perché questa gradazione cromatica? Un tempo per la data si prediligeva il blu, il cambio è avvenuto nel XIX secolo ed è diventato profondamente legato al Paese e alla celebrazione. Chi lo desidera, poi, può anche postare qualche piatto tipicamente Irish, a cominciare dal tipico pane, il soda bread, perché ormai lo abbiamo capito: saranno diverse le tradizioni e la collocazione geografica, ma siamo tutti ospiti di un unico, grande e meraviglioso Pianeta. 

Le origini della festa

San Patrizio visse tra il 385 e il 461 ed era di origini scozzesi. Si chiamava Maewyin Succat e da ragazzo fu rapito dai pirati irlandesi e venduto come schiavo a re Dalriada, fin quando non riuscì a fuggire e divenne diacono e poi vescovo, col nome latino di Patrizio. A lui si lega anche il simbolo irlandese del trifoglio, perché utilizzò proprio questa specie vegetale per spiegare al Paese il significato di Trinità. 
 

Ultimo aggiornamento: 14:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA