Bambino di un anno e mezzo tenuto chiuso in gabbia: intorno a lui animali, armi e droga

Sabato 27 Giugno 2020
Bambino di un anno e mezzo tenuto chiuso in gabbia: intorno a lui animali, armi e droga

Un bambino di un anno e mezzo tenuto in una gabbia per cani chiusa a chiave, e intorno a lui animali, armi e marijuana. Questa la scoperta choc fatta ieri mattina dalla polizia, intervenuta per salvare un animale maltrattato dai padroni.

Ostia, bambino rischia di annegare in mare: lo spettacolare salvataggio da parte del 118

È accaduto nella Contea di Henry, nel Tennessee (Stati Uniti). Come spiega il sito di informazione locale NewsChannel5, la famiglia del bambino viveva completamente isolata in una zona rurale, senza le minime norme igieniche. Il piccolo veniva segregato all'interno della gabbia con tutti i suoi giocattoli, insieme ad altre gabbie in cui c'erano animali di ogni genere: decine di cani e gatti, ma anche centinaia di topi da dare in pasto ad un boa di tre metri e ad altri serpenti, polli, conigli e altri roditori. Tutti stipati nello stesso spazio in cui, intrappolato, si trovava anche il bambino.

«Non ho mai visto niente di simile», ha spiegato lo sceriffo della Contea di Henry. All'interno della casa la situazione era infatti di degrado totale: stanze sporche e piene di escrementi di cane, scarafaggi e, in un punto, addirittura il pavimento mancante. Nel corso dell'ispezione sono state rinvenute e smaltite anche diverse carcasse di cani, oltre a 17 armi, 127 piante di marijuana.

La polizia ha arrestato i genitori del bambino, un 46enne e una 42enne, e il nonno, di 82 anni: le accuse sono di maltrattamenti su minore e su animali, detenzione illegale di armi, produzione e possesso di droga.

Ultimo aggiornamento: 21:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA