Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

I dentisti estraggono 526 denti dalla bocca di un bimbo di 7 anni: caso rarissimo

I dentisti estraggono 526 denti dalla bocca di un bimbo di 7 anni: caso rarissimo
di Alessia Strinati
3 Minuti di Lettura
Venerdì 2 Agosto 2019, 13:09 - Ultimo aggiornamento: 15:23

Bel 526 denti estratti dalla bocca di un bambino di 7 anni. Quello che hanno scoperto i medici ha dell'incredibile, dopo che il piccolo paziente lamentava dolore e gonfiore alla mascella è stato operato e durante l'intervento sono stati estratti più di 500 denti. Il bambino è stato portato al Saveetha Dental College and Hospital di Chennai, in India, dove ha finalmente risolto il suo problema.

Zecca lo punge, ventiduenne contrae una malattia rarissima: «Non esco più di casa»

I dentisti hanno ordinato una radiografia e una TAC, che ha rivelato una "struttura a forma di borsa" nella bocca del bambino. La sacca in questione conteneva per la precisione 526 denti. Secondo i dottori si tratta di una crescita simile a quella di un tumore che  ha impedito la crescita permanente dei denti molari nel paziente nella parte interessata. I genitori hanno così approvato l'intervento e i medici hanno provveduto all'estrazione dei denti che avevano dimensioni che andavano da  0,1 mm e 15 mm.

L'operazion è perfettamente riuscita e il bambino è in ripresa. La rara patologia potrebbe aver avuto un'origine genetica, anche se i dottori stanno indagando sul caso per saperne di più. Secondo le previsioni degli specialisti ora non dovrebbe più avere problemi il paziente, l'unico inconveniente è che potrebbe aver bisogno delle protesi per i molari che potrebbero non svilupparsi. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA