ASTRAZENECA

Astrazeneca, morte sospetta in Australia. La vittima aveva anche altre problematiche mediche

Venerdì 16 Aprile 2021
Australia, primo possibile caso di morte legato al vaccino Astrazeneca

Arriva in Australia il primo possibile decesso legato al vaccino anti Covid, Astrazeneca. La vittima sarebbe una donna di 48 anni che, quattro giorni prima di morire per coaguli del sangue, si era sottoposta alla somministrazione del vaccino anglo-svedese. Il Vaccine Safety Investigation Group (VSIG) australiano, che ha tenuto un incontro tardivo venerdì, ha concluso che la morte della donna del New South Wales è probabilmente collegata alla vaccinazione. Lo ha reso noto la Therapeutical Goods Administration (TGA). «In assenza di una causa alternativa per la sindrome clinica - ha detto- VSIG crede che un nesso causale con la vaccinazione dovrebbe essere assunto in questo momento». Il TGA, ha fatto poi sapere che con questo caso il numero di episodi di rari coaguli di sangue legati al vaccino, in Australia, sale a tre con gli altri due pazienti che si sono ripresi e ora stanno bene. La donna aveva un condizione clinica aggravata da ulteriori problematiche mediche sottostanti, incluso il diabete, così come alcune caratteristiche atipiche.

Trombosi in conseguenza del vaccino? Come sapere se si è a rischio e quali esami vanno fatti

AstraZeneca, in Danimarca stop definitivo al vaccino. Johnson&Johnson sospeso

Ultimo aggiornamento: 17:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA