«Ha avuto rapporti», 12enne lapidata in Pakistan. Genitori arrestati, ma per loro è un incidente

Domenica 1 Dicembre 2019
2
«Ha avuto rapporti», 12enne lapidata in Pakistan. Genitori arrestati, ma per loro è un incidente

Poco più che una bambina: una 12enne, nel sud del Pakistan, è la possibile vittima di un processo sommario ad opera addirittura dei suoi genitori, che sarebbero coinvolti nella sua lapidazione a morte, dopo che questa si era presumibilmente macchiata dell'inaccettabile onta di aver avuto rapporti illeciti. Un cosiddetto delitto d'onore quindi, su cui però questa volta indagano le autorità locali nel distretto di Dudu, nella provincia meridionale di Sindh, dove intanto è scattato l'arresto per i genitori insieme con altre sei persone. 

Pakistan, 22enne lapidata dal padre e dal cognato: era accusata di aver tradito il marito

Gule Sama - questo il nome della ragazza secondo alcune fonti di stampa locali - sarebbe stata accusata di aver avuto relazioni «illecite». Secondo le pratiche tribali nel Sindh e nel Baluchistan, una donna viene dichiarata "Kari", adultera, dal consiglio del villaggio (Jurga) se ha avuto delle relazioni. Una macchia che avrebbe fatto scattare la punizione estrema e con la complicità della famiglia, dei genitori addirittura. Questi ultimi dichiarano tuttavia che la morte della ragazza, avvenuta fra il 21 e il 22 novembre, è legata solo ad un «incidente». La polizia sta interrogando diverse persone nel remoto villaggio rurale di Kirthar dove i fatti sono accaduti, molte delle quali confermerebbero che la bambina è stata assassinata.

Hevrin Khalaf uccisa in Siria, la paladina femminista violentata e lapidata: il video dell'auto crivellata di proiettili

E ha disposto la riesumazione del corpo per accertare con un'autopsia le cause della morte. «Stiamo ancora verificando i fatti, ma abbiamo arrestato i genitori della ragazza ed un religioso che ha guidato la preghiera funebre, insieme con un altro uomo che ha partecipato alla sepoltura», hanno dichiarato le forze di sicurezza, stando a media locali. Tutti al momento sotto interrogatorio. La versione dei genitori invece e quella dell'incidente: affermano che la ragazza è morta «dopo essere scivolata, in montagna».

Pakistan, 22enne lapidata dal padre e dal cognato: era accusata di aver tradito il marito

Apparentemente, la famiglia della ragazza proviene dal proprio dal Belucistan, ma è spesso in viaggio fra questo e la provincia di Sindh, attraverso un territorio montuoso dove è difficile ricostruire i movimenti. Il caso è intanto giunto anche all'attenzione dell'ispettore generale di Polizia responsabile per la zona, Sindh Kaleem Imam che, chiedendo di essere aggiornato sulle indagini, ha dato mandato al sovrintendente di Polizia locale di adoperarsi affinchè venga garantito il corso della giustizia. Un coinvolgimento, quello della polizia, che dimostra un segnale di interesse non scontato in un Paese dove episodi come questo sono purtroppo frequenti.

Lapidata da Isis, si rialza all'improvviso e riesce a fuggire

Ultimo aggiornamento: 2 Dicembre, 09:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA