Lapidata fino alla morte in Afghanistan, sul video indaga la commissione dei diritti umani

Giovedì 6 Febbraio 2020
Lapidata fino alla morte in Afghanistan, sul video indaga la commissione dei diritti umani

Una donna rannicchiata in una buca cerca di difendersi, urla, si copre la testa mentre la folla le tira addosso le pietre. Si sente la donna piangere e gli altri gridare «Allah Akbar», «picchiala». Sul video della donna afghana lapidata a morte sta indagando la Commissione indipendente per i diritti umani in Afghanistan (Aihrc), secondo quanto riferito da Radio Free Europe. Un portavoce del presidente afghano Ashraf Ghani ha puntato il dito contro i talebani, accusando il gruppo militante di «crudeltà e atrocità». I talebani affermano che il filmato non è recente, ma gli attivisti non ci credono, ma gli attivisti non ci credono e la Commissione indipendente per i diritti umani del paese sta indagando sul caso.

Afghanistan, tortura la moglie per mesi prima di tagliarle il naso: poi scappa e sposa una bimba di 7 anni

La commissione per i diritti umani sta cercando di capire quando sono state fatte le riprese e perché la donna è stata uccisa. Laila Haidari, un'importante attivista afgana, ha detto sabato che i talebani hanno lapidato la donna «pochi giorni fa», nella provincia di Ghor. «L'intensità della loro violenza e ciò che possono fare contro le donne in assenza di legge e ordine è chiaramente visibile», ha detto. «Dobbiamo pensare a come resistere a questo orrore che si avvicina».

«Ha avuto rapporti», 12enne lapidata in Pakistan. Genitori arrestati, ma per loro è un incidente

Un'altra attivista, Farangies Shah, ha affermato che la lapidazione è stata recente, «a Ghor». Sediq Sediqqi, portavoce del presidente Ashraf Ghani, ha direttamente accusato i talebani di aver ucciso la donna. «Sono  scioccato e rattristato dopo aver visto un video su Twitter in cui un gruppo di talebani sta lapidando una donna innocente», ha detto. «La crudeltà e l'atrocità dei talebani sotto il nome di Islam è un crimine contro l'umanità».

Pakistan, 22enne lapidata dal padre e dal cognato: era accusata di aver tradito il marito

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA