COVID

Salvamamme e Open Fiber in aiuto alle famiglie: pacchi per i neonati del Covid

Venerdì 23 Ottobre 2020

Un aiuto alle famiglie in difficoltà per la crisi scatenata dal Covid. L’ad dell’azienda Open Fiber, Elisabetta Ripa, e il suo management, insieme a Pierluigi Sassi, presidente Associazione Impresa Sant’Annibale, hanno voluto incontrare operatori, volontari e le mamme dell’associazione Salvamamme per consegnare con loro pacchi dono con alimenti, vestiario caldo alle famiglie e soprattutto il necessario per i piccoli neonati arrivati in questi mesi difficili. Entro la fine di ottobre saranno sostenuti più di 150 neonati e tanti altri saranno aiutati grazie all’azienda che è venuta in aiuto al Salvamamme che per mesi a causa del Covid ha distribuito pacchi a domicilio e ora aveva bisogno di nuove energie e sostegno concreto.

«Aver aiutato tante famiglie in un momento così delicato ci ha donato grande gioia e soddisfazione. Sono orgogliosa di guidare un’azienda fatta di persone che hanno dimostrato di avere a cuore i più deboli sostenendoli con gesti concreti», dichiara Elisabetta Ripa. Con il suo intervento l’azienda di telecomunicazioni ha permesso, non solo un aiuto concreto ai bimbi, ma anche l’avvio di un laboratorio di sartoria e del marchio Gruccix a cura dell’Impresa Sant’Annibale, storico partner di Salvamamme, che vuole formare persone fragili ed in grosse difficoltà economiche, creando così un paracadute per chi si è trovato, e tuttora si trova, a vivere una scoraggiante realtà. «Grazie ad Open Fiber che ci sta fornendo gli strumenti indispensabili per far crescere neonati belli e sani - commenta Grazia Passeri, presidente del Salvamamme - per incidere positivamente nel prossimo futuro occorre restituire prima di tutto speranza e dare il segno di una solidarietà concreta».

© RIPRODUZIONE RISERVATA