Slow Food e il Festival delle Osterie d'Italia

Slow Food e il Festival delle Osterie d'Italia
di Serena Nogarotto
2 Minuti di Lettura
Venerdì 3 Dicembre 2021, 05:03 - Ultimo aggiornamento: 11:19

Prende il via domani la prima edizione del Festival regionale delle osterie d'Italia, la manifestazione organizzata da Slow Food Lazio per omaggiare la grande ristorazione le cui parole d'ordine sono: accoglienza, servizio e cucina. Sono quattro le osterie della provincia pontina, tra le 20 complessive del Lazio, che hanno aderito all'iniziativa: la Trattoria Buccia di Sabaudia, Lo Stuzzichino di Campodimele, Il Castagno di Bassiano e Uva Fragola di Latina.

Ognuna ha elaborato per l'occasione un menu degustazione che, attraverso la specificità della propria cucina, esalterà le eccellenze agroalimentari locali. Il primo appuntamento nel territorio pontino è in programma domani a Sabaudia, presso la Trattoria Buccia, recentemente inserita nella guida Osterie d'Italia, il prezioso volume che conduce alla scoperta della ristorazione italiana più autentica. Sono ben 1713 le trattorie, le osterie, gli agriturismi e i ristoranti raccolti nella guida, scelti soprattutto per la buona accoglienza, la cucina territoriale, l'attenta selezione delle materie prime e il prezzo giusto. Il pranzo di domani, sarà preceduto da un piacevole passeggiata all'interno della foresta demaniale del Parco nazionale del Circeo, organizzata dalla Condotta Slow Food Latina in collaborazione con la Comunità Slow Food nei Monti Lepini per lo sviluppo del turismo sostenibile.

L'appuntamento è alle ore 10.15 presso la Trattoria Buccia, di fronte all'ingresso di uno dei sentiero della foresta del Parco. Un bel modo per immergersi tra le meraviglie della natura prima di gustare gli squisiti piatti dedicati ai sapori locali. Il costo per i soci è di 35 euro, e 40 euro per i non soci. Prenotazione obbligatoria ai numeri 327.1274382 e 366.4990849. I partecipanti al Festival regionale delle osterie d'Italia che si concluderà il prossimo 19 dicembre, contribuiranno alla realizzazione di uno o più boschi nel Lazio per ridurre gli effetti dell'inquinamento. Per ulteriori informazioni e il calendario degli appuntamenti: www.slowfoodlazio.org

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA