Ricostituito il sindacato dei balneari a Latina, tutte le priorità

Ricostituito il sindacato dei balneari a Latina, tutte le priorità
di Francesca Balestrieri
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 10 Giugno 2020, 20:10

"Che a Latina non ci fosse il Sib (sindacato italiano balneari) era certamente inconsueto". A dirlo è il presidente del Sib del Lazio Sud, Mario Gangi che ha preso parte all'incontro che si è svolto ieri per la ricostituzione del sindacato per il capoluogo, considerando anche i problemi che la marina sta affrontando a livello di erosione, esploso ancora una volta in tutta la sua drammaticità lo scorso 6 giugno con l'ultima mareggiata. Un'ulteriore tegola per i balneari già alle prese con una stagione difficile a causa del Coronavirus.

L'incontro è stato fortemente voluto dal sub commissario di Confcommercio Latina, Annalisa Muzio secondo la quale "La ricostituzione del Sib è una straordinaria opportunità di sviluppo, tra incompiute e ritardi". Il primo atto, urgente, è la richiesta di incontro all'amministrazione comunale, anche alla luce delle dimissioni dell'ex assessore Roberto Lessio e la nomina al ruolo di Dario Bellini. "Sono due i problemi principali su cui si deve lavorare subito - spiega Gangi - l'estensione delle concessioni demaniali che Latina non ha ancora fatto proprie e l'erosione. Sui questo ultimo punto abbiamo già presentato tempo fa un progetto che l'amministrazione ha fatto proprio e che è stato finanziato dalla Regione Lazio, manca solo l'appalto". Il progetto presentato prevede un intervento soft in mare con la costituzione di una barriera, tutti lavori che si possono svolgere anche nel corso della stagione estiva perchè si possono svolgere in mare, magari in orari che non coincidono con la balneazione, dunque dalla tarda serata alla mattina. 

Nel corso della riunione, dove hanno fatto gli onori di casa il Presidente di Confcommercio Lazio Giovanni Acampora e il Direttore Regionale Salvatore Di Cecca, erano presente Mario Ganci e Davide Speringo responsabile Confcommercio Lazio Sud delle spiagge libere attrezzate. Importante la presenza degli imprenditori balneari del lungomare di Latina: Riccardo Destro per l’Hotel Tirreno, che è stato nominato portavoce dell’associazione, Daniela Giuliani (sua vice) per l’Hotel Mediterraneo, Gianluca Boldreghini e Alessandro Di Stefano per l’Hotel Fogliano, Fabrizio Gallo per il 6° chiosco e Alessandro Giuspino per l’Hotel Miramare.

"L'obiettivo - ha spiegato Annalisa Muzio - è quello di dare vita ad un grande gruppo di imprese del settore balneare che rappresenti con più forza le problematiche che rallentano lo sviluppo della nostra Marina".

© RIPRODUZIONE RISERVATA