FONDI

Raffica di furti nelle auto del litorale di Fondi: trovati scarti di refurtiva tra le radure

Giovedì 30 Luglio 2020 di Barbara Savodini
Scarti di refurtiva rinvenuti ieri nei pressi del camping

Tornano le razzie sul litorale di Fondi. Le file interminabili di auto, lontane dalla spiaggia e senza sorveglianza, rappresentano da sempre occasioni ghiotte per ladruncoli e malintenzionati.

Ieri, come già accaduto più volte in passato, le vetture sono state forzate in serie, con il gruppetto delle mani leste (forse dei ragazzini) che ha arraffato in fretta e furia tutto ciò che ha trovato.

Magro il bottino: documenti e oggetti di poco valore.

Disagi a non finire per i bagnanti che pensavano di trascorrere una giornata di mare all'insegna del relax e della tintarella e invece si sono ritrovati con danni importanti alle vetture o libretti sparsi tra radure e campagne desolate.

Una parte della refurtiva di scarto è stata ritrovata ieri da una signora lungo la strada che conduce al camping "Orange" (attualmente è stata depositata presso la sede del gruppo forestale dei carabinieri al civico 19 di via Spinete I, primo tratto). 

Immediata la segnalazione ai militari della locale Tenenza che stanno cercando di individuare sia i responsabili che i proprietari di libretti, documenti di guida ed oggetti vari sparpagliati nei pressi del litorale.

Ieri sera, ad ogni modo, erano soltanto tre le persone che avevano sporto regolare denuncia.

In caso di furto le forze dell'ordine raccomandano di recarsi velocemente presso il presidio più vicino, perché ogni nuovo elemento può essere prezioso per incastrare i responsabili.

Ultimo aggiornamento: 13:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA