Prima le avance sessuali, poi le minacce e l'estorsione: due denunce a Formia

Venerdì 30 Ottobre 2020

 Gli agenti del commissariato di Formia hanno denunciato, con foglio di via obbligatorio, due donne di etnia rom accusate di estorsione.
La vittima è un uomo di Gaeta uscito di casa per una passeggiata sul lungomare di Formia. Secondo la ricostruzione l'uomo è stato avvicinato da due donne di etnia rom, di 35 e 33 anni, le quali dopo aver tentato un adescamento con avances, peraltro respinte, hanno preso a minacciare il malcapitato che se non avesse consegnato loro il denaro che aveva con sé, lo avrebbero fatto malmenare dai loro amici.
«Per rendere più credibile la minaccia - spiega la Questura di Latina in un comunicato stampa - gli avevano anche mostrato la fotografia scattata da una di loro con lo smartphone in cui aveva immortalato l'autovettura con la quale l'uomo era giunto sul posto».

Vedi anche > Latina, corruzione e truffe per ottenere finanziamenti: i nomi degli arrestati

Dopo una serie di minacce l'uomo ha ceduto consegnando la somma di 450 euro alle due giovani donne. Ma poi ha deciso di recarsi presso gli uffici del Commissariato di Formia per denunciare il grave reato di cui era stato vittima.
Immediatamente gli agenti hanno attivato le ricerche raggiungendo le donne che erano state accuratamente descritte dalla vittima dell'estorsione.
«La somma di denaro - spiega la Questura - è stata così recuperata e restituita al legittimo proprietario mentre per entrambe le donne è scattata la denuncia a piede libero per il reato contestato».
Non solo. Poiché entrambe le donne risultano residenti a Roma, a loro carico è stato emesso da parte della Questura un Foglio di Via Obbligatorio con il divieto di fare ritorno nel Comune di Formia per tre anni.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA