FONDI

Guida con il telefonino a Fondi: nuovi scooter Yamaha per i controlli in borghese

Venerdì 2 Agosto 2019 di Barbara Savodini
Ancora un giro di vite contro gli automobilisti indisciplinati: nuovi scooter in arrivo per cogliere sul fatto chi guida con lo smartphone in mano. È l'ultimo acquisto della Municipale di Fondi determinata a rendere le strade della città più sicure in linea con i controlli intrapresi nei mesi scorsi.municipale

E c'è poco da scherzare perché, con la nuova normativa, per chi verrà sorpreso al volante con il telefonino in mano scatterà l'immediata sospensione della patente per almeno due settimane. Multe, quindi, ma anche provvedimenti concreti finalizzati a dare una vera lezione a chi mette in pericolo se stesso e il prossimo assumendo un comportamento incosciente durante la guida.

Il mezzo scelto per questi nuovi servizi in borghese predisposti nell'ambito di una più ampia operazione? Uno scooter Yamaha 400: scattante, agevole, ma allo stesso tempo, tanto comune da poter passare inosservato.

Le nuove misure si sommano al già super efficiente Targa-Mobile, in grado di scandagliare il traffico alla ricerca di auto senza assicurazione e vetture rubate, e ai rilevatori fissi con la stessa funzione, ubicati nei punti in cui la presenza di veicoli è più intensa.

Continua, inoltre, l'impegno sul campo degli agenti le cui risorse ed energie, in questo periodo, sono distribuite tra centro storico, litorale e periferie. Proprio nell'ambito di un controllo del territorio gli uomini coordinati dal comandante Giuseppe Acquaro sono intervenuti sul luogo di un incidente avvenuto lo scorso weekend. Nell'effettuare i rilievi di rito è emerso che l'uomo al volante, responsabile dell'accaduto, era in effetti un cittadino straniero irregolare. I controlli sono proseguiti in sinergia con il commissariato di polizia di Fondi i cui agenti hanno accertato, mediante i controlli biometrici di routine, come in effetti si trattasse di un uomo senza permesso di soggiorno.
Lo straniero è stato quindi arrestato e processato per direttissima.   
Un esempio dei numerosi che rappresenta il rapporto di sinergia e di cooperazione sorto negli ultimi tempi tra le forze dell'ordine della Piana. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani