"Il gioco è un azzardo scommetti su di te":
la campagna della consulta diocesana

"Il gioco è un azzardo scommetti su di te": la campagna della consulta diocesana
di Barbara Savodini
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 25 Novembre 2015, 19:06 - Ultimo aggiornamento: 10:07

FONDI - «Il gioco è un azzardo, scommetti su di te» con questo slogan la Consulta Diocesana delle aggregazioni laicali ha lanciato la sua campagna contro scommesse, gratta e vinci e slot. Il primo appuntamento sarà il prossimo 13 dicembre in Piazza S. Francesco a Fondi dove farà tappa “La Tenda del buon gioco.

No slot”, un gazebo pensato per incontrare le persone e promuovere una cultura alternativa rispetto a quella del gioco d’azzardo; poi si proseguirà il 24 gennaio presso il lungomare di Serapo a Gaeta, il 28 febbraio in piazza San Rocco a Castelforte ed infine 13 marzo in piazza della Vittoria a Formia.

Si tratta di un impegno iniziato ormai oltre sei mesi fa con la sottoscrizione, da parte dei comuni interessati, del “Manifesto dei sindaci contro il gioco d’azzardo”. Con la tenda itinerante si cercherà di sensibilizzare la cittadinanza alla dipendenza dal gioco d’azzardo come patologia e non semplice fenomeno sociale nonché si raccoglieranno firme per la petizione lanciata a fine ottobre affinché il governo ritiri dalla legge di Stabilità il bando previsto per l'apertura di altre 15 mila sale giochi.

«Il gioco d’azzardo – conclude la nota dell’ufficio diocesano per le comunicazioni sociali - sottrae ore al lavoro, alla vita affettiva, al tempo libero, e produce sofferenza psicologica, di relazione, educativa, materiale e di aspettativa di futuro».