Valanga sul monte Vallonasso, morto alpinista sepolto dalla neve: in salvo tre compagni di escursione

Valanga sul monte Vallonasso, morto alpinista sepolto dalla neve
3 Minuti di Lettura
Sabato 9 Aprile 2022, 14:46 - Ultimo aggiornamento: 11 Aprile, 10:17

Uno scialpinista morto, altri tre in salvo. È il bilancio di una valanga in Valle Maira, sul Monte Auto Vallonasso, in Piemonte, nel Cuneese. La vittima, le cui generalità ancora non sono note, era rimasta sepolta sotto la coltre di neve da dove era stata estratta dei compagni di escursione. Gli stessi che avevano chiamato i soccorsi.

Corrado Pesce, morto l'alpinista italiano travolto da una valanga in Patagonia: individuato il corpo

Morto alpinista sepolto dalla neve

Sul posto il Servizio Regionale di Elisoccorso con il tecnico del Soccorso Alpino e l'unità cinofila da valanga. Attivate anche le squadre a terra del Soccorso Alpino e i Vigili del Fuoco. La valanga si è staccata nella zona di Punta Vallonasso, a 2.885 metri di altitudine. Sono stati i tre scialpinisti che sono riusciti a mettersi in salvo a effettuare la chiamata di emergenza e a estrarre dalla neve il loro compagno di escursione.

Le condizioni metereologiche

Per il forte vento e le nevicate di fine marzo e inizio aprile, oggi il rischio valanghe in Piemonte è marcato (grado 3 sulla scala europea che arriva fino a 5) sui settori occidentali, fra i quali è compresa la Valle Maira, e settentrionali, tra moderato e debole altrove. Si sta procedendo alla bonifica della valanga per escludere ulteriori coinvolti.

Le condizioni dei compagni

La vittima della valanga aveva riportato gravi traumi e sono stati i compagni di escursione a tentare di salvarlo praticando le manovre di rianimazione cardiocircolatoria. Operazioni proseguite dall'equipe sanitaria dell'Elisoccorso coadiuvata dal tecnico del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese, fino a quando hanno dovuto constatare il decesso. Un altro scialpinista della stessa comitiva, sepolto dalla neve, è stato ricoverato in ospedale, con un codice verde. Illesi gli altri due escursionisti. Le operazioni - spiega il Soccorso Alpino - si sono svolte con condizioni meteorologiche «proibitive poiché nella zona aveva iniziato a nevicare». Poco prima della valanga, i tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese erano intervenuti nella stessa Valle Maira, sulla via ferrata di Camoglieres, dove una donna era rimasta bloccata in parete.

© RIPRODUZIONE RISERVATA