Sequestrate 18mila uova e 6 quintali tra carne e pesce: blitz dei Nas tra Torino, Napoli e Viterbo

Lunedì 7 Ottobre 2019
Sequestrate 18.000 uova e 6 quintali tra carne e pesce: blitz dei Nas tra Torino, Napoli e Viterbo

Maxi operazione dei Nas: sei quintali di carne e pesce e circa 18.000 uova sono state sequestrate corso di recenti controlli che hanno interessato le province di Torino, Napoli e Viterbo. Gli uomini del Comando per la Tutela della Salute di Napoli, a conclusione di una verifica igienico-sanitaria eseguita presso un esercizio commerciale nell'hinterland partenopeo, ha posto sotto sequestro giudiziario circa 6 quintali di prodotti ittici e di carni, rinvenute in cattivo stato di conservazione, sporche ed invase da parassiti. Il valore della merce ammonta a circa 30.000 euro.

Cibo avariato ed escrementi di topo nello storico bar Norman di Torino
Cibo avariato sequestrato destinato ai ristoranti etnici di Roma
 

 

I Nas di Torino e di Viterbo hanno effettuato controlli nell'ambito della filiera delle uova. I Carabinieri torinesi hanno scoperto un centro imballaggi sprovvisto di registrazione all'Autorità e dove venivano confezionate uova fresche, di categoria A, diverse per qualità e origine da quelle dichiarate. Inoltre, sulle confezioni, veniva riportata una data di deposizione diversa da quella reale.

Nell'ambito delle indagini sono state sequestrate quasi 18.000 uova e tre persone sono state denunciate all'autorità. Il Nas di Viterbo ha deferito una persona all'Autorità Giudiziaria per maltrattamento di animali. Durante un controllo eseguito presso un'azienda per l'allevamento di galline, hanno riscontrato condizioni igieniche così deteriorate da determinare il decesso di numerosi animali, i cui corpi, tra l'altro, rimanevano a contatto con gli animali vivi.

Ultimo aggiornamento: 15:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma