Lucca, neonato morto in culla: per i pm è omicidio, «lo ha soffocato la madre»

Venerdì 13 Dicembre 2019
Lucca, neonato morto in culla, si riapre l'indagine: sarebbe stato soffocato dalla madre

Sono passati due anni dalla morte di un neonato a Lucca. Ora, la procura ha indagato la madre con l'accusa di omicidio: si tratta di una ex richiedente asilo minorenne, originaria della Guinea. Le indagini hanno accertato che il piccolo aveva il femore fratturato e segni sul collo. Il bimbo, appena due mesi, mori in culla il 10 dicembre 2017 in una casa famiglia di Stiava, frazione di Massarosa (Lu).

Neonato morto in ospedale ad Agrigento: aveva una gamba tumefatta. Aperta inchiesta


Sarebbe stato soffocato dalla stessa madre. A dare l'allarme fu la stessa madre del neonato, che in piena notte chiamò i soccorsi. Dai primi rilievi - riferisce la stampa locale - sembrò che il neonato fosse morto nel sonno. Subito venne ipotizzata una 'morte in cullà per cause naturali. Il pm dispose l'autopsia, che poi ha rivelato la tragedia familiare. E la conclusione delle indagini con la madre indagata e che ora rischia il processo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

“Casa mia è piena di gente”. E menomale che si chiama isolamento

di Veronica Cursi