CORONAVIRUS

Italo ferma i treni dal 10 novembre: «Con il Dpcm troppe limitazioni». Restano solo 8 collegamenti su due tratte

Mercoledì 4 Novembre 2020
Italo ferma i treni dal 10 novembre: «Con il Dpcm troppe limitazioni». Restano solo 8 collegamenti su due tratte

I treni Italo si fermano. Dal 10 novembre rimarranno operativi solo due servizi giornalieri sulla direttrice Roma-Venezia e sei sulla direttrice Napoli-Milano-Torino. Lo ha comunicato l'azienda. «A seguito dell'emanazione del nuovo Dpcm che entrerà in vigore da domani 5 novembre 2020, finalizzato alla riduzione dei contagi di covid-19, Italo informa che, a decorrere dal 10 novembre, sospenderà la maggior parte dei servizi giornalieri del suo network, a causa della riduzione della domanda di oltre il 90% sul trasporto lunga percorrenza in tutta la Nazione e della introduzione delle limitazioni riguardanti la mobilità interregionale da e per territori strategici della propria offerta» si legge in una nota, che indica anche gli otto collegamenti che resteranno attivi. La stragrande maggioranza dei dipendenti andrà in cassa intregrazione.

Dpcm, regioni rosse, arancioni e gialle: dai negozi agli spostamenti, cosa si può fare (e cosa no)

Dpcm, torna l'autocertificazione, ecco il modulo da compilare

Ultimo aggiornamento: 5 Novembre, 08:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA