Green pass: su treni, bus e navi il riempimento sale all'80%. Ecco l'ordinanza del ministro Speranza

Green pass: su treni, bus e navi il riempimento sale all'80%. Ecco l'ordinanza del ministro Speranza
di Rosario Dimito
3 Minuti di Lettura
Domenica 29 Agosto 2021, 16:56 - Ultimo aggiornamento: 18:23

L’accesso ai treni passeggeri Intercity, Intercity Notte, Alta Velocità, traghetti (tranne quelli sullo Stretto di Messina e di collegamento delle isole minori) è consentito solo tramite il green pass e la capienza massima viene aumentata dal 50 all’80%. Per gli aerei, il riempimento resta al 100% come sui treni AV di Italo, perché le vetture sono state dotate da tempo dei filtri Hepa, che purificano l’aria ogni tre minuti e anch’essi possono essere riempiti integralmente. È pronta l’ordinanza del Ministero della Salute che impone il certificato verde da mercoledì prossimo anche agli altri mezzi di trasporto che possono imbarcare più passeggeri.

Sicilia zona gialla da lunedì, qui il virus uccide 4 volte più che in Italia: ecco perché ora rischia l'arancione

Green pass: su treni, bus e navi il riempimento sale all'80%

L’ordinanza di Roberto Speranza definisce anche le nuove linee guida valide dagli aerei ai bus, alle metro, ai porti alle navi da crociera che sostanzialmente confermano le misure restrittive valide finora. Infatti è stabilito l’obbligo del distanziamento di 1 metro, di indossare una mascherina chirurgica o un dispositivo di protezione individuale di livello superiore, anche inserita in strumenti (come fascia scalda collo in inverno) che ne facilitano l’utilizzabilità. La disinfezione sistematica di tutti i mezzi dove l’accesso ai mezzi deve avvenire ordinatamente, allo scopo di scongiurare code e assembramenti di persone. I veicoli chiusi (quali cabinovie e ovovie), durante la fase di trasporto dei passeggeri, devono essere areati, mantenendo i finestrini aperti.

Il tracciamento

Per quanto concerne le stazioni è raccomandato il tracciamento dei percorsi, nonché delle file d’attesa in maniera da mantenere il distanziamento interpersonale di 1 metro tra le persone, escluse quelle che vivono nella stessa unità abitativa nonché tra i congiunti e le persone che intrattengono rapporti interpersonali stabili (esempi: coniuge, parenti e affini in linea retta e collaterale non conviventi ma con stabile frequentazione, persone, non legate da vincolo di parentela, affinità o di coniugio, che condividono abitualmente gli stessi luoghi). L’esistenza di queste condizioni e vincoli può essere sempre autocertificata dall’interessato. La disinfezione deve avvenire sempre. L’installazione di dispenser di facile accessibilità per consentire l’igienizzazione delle mani degli utenti e del personale. L’ordinanza riserva alle regioni la facoltà di emanare prescrizioni più restrittive nei trasporti. Infine ci sono misure di sistema che attengono l’orario di inizio e fine delle attività. Al fine di aumentare l’indice di riempimento dei mezzi di trasporto potranno essere installati separatori removibili in materiale idoneo tra i sedili.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA